Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 2 feb – Di ritorno dal funerale dell’ex allenatore della nazionale di calcio italiana Azeglio Vicini, l’ex portiere della Juventus Stefano Tacconi è in macchina con il figlio, un amico e Sergio Brighenti (vice ct di Vicini a Italia ’90) e gira un video poi postato su Facebook. Tacconi si lascia andare a una serie di commenti di dubbio gusto sui giocatori africani definiti “negher” e sull’opinionista tv Idris. Poi Brighenti racconta di alcuni “maneggiatori” che portarono quattro giocatori stranieri con documenti falsi.
Tra questi il giocatore ex Fiorentina, passato al Sassuolo in questa sessione di calcio mercato, Khouma Babacar:  “Quello è più grande di quattro anni”. Tacconi chiede a Brighenti come mai Vicini non lo faceva mai giocare e il vice allenatore risponde così: “Vicini era comunista”. L’ex portiere della Juventus allora replica: “E sapeva che io ero fascista?”. Il video sta facendo il giro del web, con le puntuali accuse di razzismo a Tacconi.

Ilaria Paoletti

3 Commenti

Commenta