Roma, 18 feb – Il traghetto tra Grecia e Italia coinvolto nell’incendio potrebbe aver provocato 14 dispersi, secondo quanto rende noto RaiNews.

Traghetto incendiato, possibili 14 dispersi

A parlare è il direttore dell’ospedale di Corfù, Leonidas Roumbatis, il quale ha affermato alla televisione Ert che due passeggeri con ferite lievi sono stati ricoverati per motivi di sicurezza, mentre una motovedetta della guardia costiera greca ha soccorso un membro dell’equipaggio di 42 anni, che accusava problemi respiratori.

C’è poi la stima che proviene da un’altra emittente televisiva, Skai, secondo la quale tra passeggeri ed equipaggio sarebbero state salvate 278 persone, e di conseguenza ne mancherebbero 14 all’appello, non ancora individuate. Di questi – per il momento presunti – dispersi, due sarebbero due autisti bulgari, intrappolati nel garage della nave, dei quali si starebbe organizzando l’evacuazione. Per il momento le cifre non sono ancora confermate, e le stesse fonti italiane non avallano il numero dei possibili dispersi, ma la casa di navigazione, la Grimaldi, sta effettuando verifiche apposite.

La chiamata di Mattarella

Nel frattempo il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha interpellato il Comandante Generale della Guardia di Finanza, ovvero il Generale di Corpo d’Armata Giuseppe Zarafana, per complimentarsi per le operazioni di salvataggio fin qui compiute sulla Euroferry Olimpia. Mattarella ha anche chiesto di esprimere apprezzamento verso l’equipaggio della motovedetta.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta