Roma, 15 mar – Altri russi sanzionati, tra oligarchi e politici, per la guerra in Ucraina. La sanzione viene dalla Gran Bretagna, come riporta l’Ansa.

Russi sanzionati dalla Gran Bretagna

La lista nera del governo del governo britannico di Boris Johnson comprende altri 350 nomi di personaggi russi, che ai aggiunge agli altri sanzionati in risposta alla guerra in Ucraina. Le azioni punitive comprendono il congelamento di asset reperibili nel Regno Unito e divieto di viaggio. Dal generale allo specifico, le azioni per isolare il Cremlino e tutta la sua sfera economica proseguono. Pochi giorni fa il ministro degli Esteri Luigi Di Maio aveva affermato addirittura un possibile default della Russia a seguito delle azioni intraprese dai governi occidentali, mentre il presidente russo Vladimir Putin aveva considerato le stesse “illegittime”.

Politici e oligarchi

Il provvedimento segue l’approvazione di una legge specifica che approva maggiore durezza sulle sanzioni verso Mosca. In passato erano già stati presi di mira i vertici, tra i quali figuravano sia Vladimir Putin che Sergej Lavrov. Adesso la stretta si dirige pure verso Dmitri Medvedev e l’attuale ministro della Difesa russo, ovvero Sergej Shoigu. Poi i cosiddetti “oligarchi del business” quali Andrej Melnichenko o uomini d’affari come Mikhail Fridman e Piotr Aven.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta