Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 2 mag – Nelle ultime due settimane a Coverciano, presso il centro tecnico della Federcalcio, sono stati convocati decine di arbitri. Fischietti provenienti da Sud America e Africa per essere istruiti sull’uso del Var. La tecnologia applicata al calcio che ha debuttato proprio quest’anno nel campionato italiano. L’iniziativa della Fifa mira ad aggiornare gli arbitri che andranno in Russia sull’uso della nuova tecnologia che dovrebbe riportare trasparenza e giudizi omogenei anche in Russia. Dovrebbe…



A fare da “maestri” gli arbitri italiani i primi a confrontarsi con la tecnologia televisiva. Un’innovazione accolta a settembre con la soddisfazione da quasi tutti gli addetti ai lavori, nella speranza che finalmente le polemiche arbitrali sarebbero diventate un lontano ricordo. Mai previsione fu più errata. La nostra categoria arbitrale è rimasta settimanalmente nel mirino della critica per difformità di giudizi fino ad essere travolta dal caso Orsato. L’arbitro di domenica sera di Inter-Juve con i suoi disastri ha dimostrato plasticamente che il Var non solo non è la panacea di tutti i mali del pallone. A livello di “ trasparenza” non ha risolto nulla.

Anzi, i problemi con il Var paradossalmente si aggravano perché la terna arbitrale non ha praticamente più alibi che giustifichino i propri errori: velocità dell’azione, visuale coperta etc. E’ altrettanto vero che senza il supporto tecnologico delle telecamere gli errori clamorosi si susseguono senza sosta. A Madrid in Champions League il Real è riuscito faticosamente a eliminare il Bayern di Monaco e raggiungere la finale di Champions grazie alle sviste dell’arbitro che ha negato ben tre rigori, uno più clamoroso dell’altro ai tedeschi.

La triste morale della storia è che con Var o senza Var la situazione non cambia. A vincere sono il soliti noti. In Italia e in Europa. Si tratta naturalmente di grandi squadre con grandi campioni, per le quali non manca mai un occhio (tecnologico o umano) di riguardo. E adesso avanti con il Mondiale, con la metà degli arbitri convocati che non ha mai utilizzato il Var. Auguri alla FIFA e ai tifosi…

Pino Martini

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta