Il Primato Nazionale mensile in edicola

Il COVID-19, che sta avendo un impatto devastante sulle nostre industrie, sulla vita sociale e sugli standard di vita, sta anche provocando una rivoluzione nel mondo dei gadget brandizzati. Tra di essi, le mascherine personalizzate con marchio aziendale sono sicuramente quelli che stanno avendo maggior successo. 

Del resto, con la ripresa fortissima dei contagi dopo l’estate, anche dove le misure di sicurezza erano state in qualche modo allentate, si è tornati a normative severe. Ormai la mascherina è diventata quasi sempre obbligatoria anche all’aperto ed è dunque diventata una sorta di accessorio di abbigliamento indispensabile per uscire.

Un’opportunità di branding

Secondo i rapporti di mercato, quest’anno le maschere per il viso riutilizzabili sono stati il gadget aziendale personalizzato di maggio successo.

A guidare la domanda sono le organizzazioni e i marchi lungimirante. Presentate con la sfida di fornire mascherine per forza lavoro e clienti, le organizzazioni stanno usando questa come una preziosa opportunità per aumentare la notorietà del marchio nella loro comunità.

Si tratta di un vantaggio per i marchi responsabili che rispettano le misure di salute e sicurezza sul posto di lavoro, sfruttando al meglio questo prezioso veicolo pubblicitario.

Un’alternativa più verde 

La ricerca mostra che le mascherine possono frenare drasticamente la trasmissione di COVID-19, ma ci può essere un evidente svantaggio nel loro uso.

Non tutte le maschere sono uguali, e le maschere usa e getta – quelle di carta fragile buttate via dopo un solo uso – stanno già lasciando un’enorme impronta negativa sull’ambiente.

Alcuni consigliano dunque alle aziende di riflettere attentamente prima di fornire ai propri dipendenti maschere per il viso usa e getta.

Anche da parte ambientalista, dunque, è stato lanciato l’allarme: “Le organizzazioni che acquistano maschere monouso in ultima analisi inquinano il nostro ambiente. Le maschere per il viso usa e getta non solo finiscono in discarica, ma rischiano di generare le stesse conseguenze denunciate ad esempio nel Regno Unito, ovvero il fatto che le mascherine usa e getta spesso finiscono nei corsi d’acqua, creando rischi di soffocamento per la fauna selvatica e contaminando fiumi e oceani.”

Vale la pena acquistare la qualità

A prima vista, può sembrare che le mascherine usa e getta sono un’opzione più economica. Per molte piccole imprese che stanno già lottando per sbarcare il lunario durante questa pandemia, l’acquisto a buon mercato è allettante.

Ma a lungo termine, le mascherine riutilizzabili sono di gran lunga la soluzione più intelligente ed economica.

Le aziende si stanno ora rendendo conto che, sebbene le maschere per il viso usa e getta possano sembrare economiche all’acquisto iniziale, il costo di una mascherina riutilizzabile costa meno di una settimana di fornitura di maschere per il viso usa e getta per ogni membro del personale. Inoltre, la distribuzione gratuita delle mascherine ai propri clienti può essere un’occasione per veicolare e far crescere il brand.

Anche la qualità della mascherine è un elemento importante. Alcuni fornitori di prodotti promozionali promettono una consegna rapida, che spesso rappresenta un compromesso rispetto  alla qualità. Ma soprattutto in questo caso non sempre spendere meno è meglio, perché la qualità e il comfort del prodotto sono fondamentali considerando che la mascherina viene indossata durante tutto il giorno”.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta