Roma, 5 mag – È allarme peste suina a Roma e Coldiretti chiede di “intervenire subito”. Dopo un caso accertato di peste suina africana (Psa) nella Capitale, l’associazione degli imprenditori agricoli si appella al governo. “Serve la responsabilità delle istituzioni per un intervento immediato al contenimento della popolazione dei cinghiali che hanno invaso campagne e città fino alla Capitale con danni economici per gli allevatori e rischi per la sicurezza dei cittadini“. È quanto afferma il presidente della Coldiretti, Ettore Prandini.

Un caso di peste suina africana a Roma. Coldiretti: “Intervenire subito”

Quello che preoccupa è che il caso romano è molto lontano dai focolai di Psa accertati in Piemonte e Liguria. “Abbiamo più volte evidenziato – afferma Prandini – il rischio della diffusione della peste suina africana attraverso i cinghiali. E la necessità della loro riduzione numerica attraverso le attività venatorie, le azioni di controllo della legge 157/92 con l’articolo 19 e le azioni programmabili nella rete delle aree protette. Siamo infatti costretti ad affrontare una grave emergenza sanitaria perché – precisa Prandini – è mancata l’azione di prevenzione. Come abbiamo ripetutamente denunciato in piazza e nelle sedi istituzionali di fronte alla presenza in Italia di più di 2,3 milioni di esemplari, arrivati numerosi anche nella Capitale“.

“Preoccupa immobilismo istituzioni dopo casi in Piemonte e Liguria”

Nella sola provincia di Roma, secondo le stime della Coldiretti, si calcola la presenza di oltre 20mila cinghiali che, oltre a distruggere i raccolti e spaventare i cittadini, rappresentano anche un danno economico concreto per le misure di contenimento della commercializzazione che scattano dopo l’accertamento del contagio. A preoccupare è, rincara la dose Prandini, “l’immobilismo delle istituzioni dopo i casi individuati in Piemonte ed in Liguria. Con il rischio concreto che l’emergenza si allarghi ad altre regioni limitrofe, dove si concentra la norcineria nazionale. Un settore di punta dell’agroalimentare made in Italy – ricorda il numero uno della Coldiretti – grazie al lavoro di circa centomila persone tra allevamento, trasformazione, trasporto e distribuzione. Con un fatturato che vale 20 miliardi”.

Anche FdI chiede intervento per scongiurare emergenza

La peste suina africana, spiega infine l’associazione di imprenditori agricoli, può colpire cinghiali e maiali ed è altamente contagiosa e spesso letale per questi animali, “ma non è, invece, trasmissibile agli esseri umani e nessun problema riguarda la carne. Ad oggi i casi individuati di positività riguardano solo cinghiali e nessun maiale – conclude la Coldiretti – è stato contagiato in Italia dalla Psa”. Ma la situazione resta allarmante, come sottolinea il capogruppo di FdI alla Camera, Francesco Lollobrigida, secondo il quale “serve un intervento urgente, ad ogni livello, per scongiurare l’ennesima emergenza“. “Di fronte alla quale – conclude Lollobrigida – l’Italia non può farsi trovare ancora una volta impreparata”.

Adolfo Spezzaferro

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. MA BASTA,porca miseria….
    ho più di cinquant’anni e da quando ero bambino
    ROMA FA SEMPRE PIU’ SCHIFO:
    – buche che ci vai dentro con la macchina,
    – graffiti dappertutto (perfino sulle opere d’arte)
    – tonnellate di immondizia gettate dovunque trannne nei cassonetti,
    – cassonetti perennemente sfasciati,
    – pantegane grosse come capibara ovunque,
    – colombi perennemente dissenterici a sciami come cavallette,
    – insetti e scarrafoni come piovesse,
    – zanzare che non si respira nè di giorno nè di notte,
    – traffico e rumore caotici a livelli da neurodeliri,
    – criminalità di ogni razza e colore che impestano la vita civile peggio di un cancro,
    e adesso per andar dietro agli stramaledetti naziambientalisti….
    pure i cinghiali in piena città?

    deputati….
    presidente del consiglio,della repubblica:
    MA VI SIETE MAI FATTI UN GIRO NELLE CAPITALI DEL RESTO D’EUROPA?
    ma come fate a non vergognarvi,di rappresentare una nazione
    che ha una capitale conciata in questo modo?

Commenta