Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 15 mar – AstraZeneca, c’è un altro caso sospetto. Una donna napoletana di 54 anni è stata ricoverata in terapia intensiva nell’ospedale del Mare di Napoli.

Napoli, i parenti della donna: “Non aveva patologie pregresse”

Stando a quanto riferito da Il Mattino, la notizia è stata diffusa dai familiari e confermata da fonti sanitarie. La 54enne avrebbe fatto il vaccino AstraZeneca la scorsa settimana. Le sarebbe stata somministrata una dose del lotto ABV5811, che in queste ore è in via di sequestro in tutta Italia. Secondo i parenti, la donna si trova in ospedale in condizioni gravissime e non aveva patologie pregresse.

AstraZeneca, vaccino sospeso in “via precauzionale”

Ricordiamo che oggi il vaccino AstraZeneca è stato sospeso in tutta Italia. Una decisione presa dall’Aifa in via precauzionale e temporanea, in attesa cioè di pronunciamenti da parte dell’Ema. L’Agenzia italiana del farmaco fa sapere che renderà “nota tempestivamente ogni ulteriore informazione che dovesse rendersi disponibile, incluse le ulteriori modalità di completamento del ciclo vaccinale per coloro che hanno già ricevuto la prima dose”.

“La decisione della sospensione delle somministrazioni del vaccino Astrazeneca, per ragioni esclusivamente precauzionali, da parte di Aifa è stata assunta dopo un colloquio tra il Presidente del Consiglio Mario Draghi e il Ministro della Salute Roberto Speranza. Durante la giornata Speranza ha avuto colloqui con i ministri della Salute di Germania, Francia e Spagna”. E’ quanto spiegato da fonti del Ministero della Salute citate da Ansa.

“Le scelte compiute e condivise oggi dai principali Paesi europei su AstraZeneca sono state assunte esclusivamente in via precauzionale in attesa della prossima decisiva riunione di Ema. Abbiamo fiducia che già nelle prossime ore l’agenzia europea possa chiarire definitivamente la questione”, dice il Ministro della Salute, Roberto Speranza.

Le decisioni di Germania e Francia

Sempre oggi la Germania ha annunciato di aver sospeso la somministrazione del vaccino di AstraZeneca. Il ministro della Salute tedesco specifica che si tratta di una “scelta precauzionale” in vista di ulteriori analisi su gravi eventi avversi su persone vaccinate con il siero anti-Covid della casa farmaceutica anglo-svedese. Mentre in Francia ad annunciare la sospensione della somministrazione del vaccino AstraZeneca è stato direttamente il presidente della Repubblica, Emmanuel Macron. Anche in questo caso in attesa del parere dell’Ema.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta