Roma, 2 nov — Lo sdegno, il grido di dolore dell’Associazione nazionale vittime delle marocchinate è rimasto completamente inascoltato: senza curarsi minimamente delle lamentele espresse dal presidente Emiliano Ciotti nei giorni scorsi, stamattina Bergoglio ha celebrato la messa dei Defunti al cimitero militare francese.



Lo ha fatto sulle tombe, cioè, di quei goumier marocchini del Corpo di spedizione francese in Italia che fino all’ottobre del ’44 stuprarono, torturano e ammazzarono decine di migliaia di donne (ma non solo) soprattutto nel Centro Italia. Le marocchinate, una tragedia nazionale a lungo taciuta e che — come se non bastasse — tutt’oggi subisce numerosi tentativi di minimizzazione da parte della sinistra. Come, del resto, avviene regolarmente per le Foibe. Oggi è arrivato l’ennesimo sfregio, stavolta per mano del Vaticano.

Bergoglio dice messa per chi compì le marocchinate

«Ci sentiamo offesi da una messa in ricordo dei carnefici di 60mila stupri e omicidi che hanno colpito il nostro Paese, e non solo. La cosa che mi lascia più perplesso è che i soldati delle truppe coloniali marocchine, che agirono sotto l’impulso dell’odio francese, erano quasi tutti di religione islamica», denunciava alcuni giorni fa l’associazione. A nulla è valso l’appello lanciato al Pontefice: «Invitiamo il Papa a commemorare le vittime, il più piccolo appena 3 anni e il più anziano di 86, e non i carnefici».

L’associazione vittime: “Siamo amareggiati”

Nessuna menzione delle vittime dei soldati francesi in Italia: non sono martiri che interessano al Santo Padre. E sì che all’entrata l’incisione Cimitière Militaire Français” – Campagne d’Italie 1943 – 1944 si vede benissimo. Perché di quei 1.888 soldati francesi sepolti nel cimitero, la maggior parte è di origine tutt’altro che francese: sono goumier. Quindi, o Bergoglio non conosce le marocchinate e il loro contesto, oppure non se ne cura. 

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. bergoglio mi fa sempre più schifo.
    non mi sono mai sentito molto cattolico,pur essendo nato in italia…
    ma sparate come QUESTA,che arrivano dalla parte cattocomunista della chiesa,
    mi hanno portato prima a diventare agnostico,poi ateo…
    e adesso vado per il satanismo:

    anzi mi sa non è nemmeno abbastanza:
    cosa c’è più lontano ancora di satana?

  2. Ignobile, meschino, vigluacco! Addirittura la stessa associazione aveva chiesto di menzionare nell’omelia una parola per il ricordo delle vittime civili delle”marocchinate”. Neanche un accenno nell’omelia, solo una menzione per i caduti della”patria” francese…..omaggiati con rose bianche! Neanche una parola per le donne stuprate durante il passaggio dei sedicenti “liberatori “. Le vittime civili della guerra non sono tute uguali,questo lo sapevamo, ma la chiesa cattolica e romana avalla questo tipo di discrminazione, contrario ad ogni principio di “pietas”.VERGOGNA!

  3. Cosa vi aspettavate da questo FALSO PAPA, seguace del demonio, usurpatore del Trono di Pietro?
    Siete tutti accecati? Non ve ne rendete conto che questo essere iniquo non ha fatto altro che bestemmiare Dio, Gesù, la Madonna e tutti i Santi e Martiri?
    Vescovi e sacerdoti SVEGLIATEVI, CACCIATE SATANA da San Pietro, chiedete perdono a Dio e fate penitenza. Quante anime di Dio porterete alla perdizione continuando a seguire questo demone? Ne renderete conto davanti a Dio, che abbia misericordia degli innocenti.

  4. Come fate ancora a sopportare questo Satana, FALSO PAPA, usurpatore del Trono di Pietro, bestemmiatore di tutto ciò che c’è di più SACRO per la nostra Chiesa. Vescovi e Sacerdoti, siete accecati? Renderete conto a Dio dei vostri silenzi colpevoli e della vostra complicità con questo demone. Renderete conto delle anime di Dio che si perderanno per il vostro silenzio colpevole. Che Dio abbia misericordia degli Innocenti.

Commenta