Il Primato Nazionale mensile in edicola

Porta-interna-danneggiata-Casapound-FirenzeRoma, 3 feb – È passato solo qualche giorno dallo scandalo dei benpensanti per un rapporto del Viminale che attribuiva gran parte della colpa della violenza politica in Italia all’antifascismo militante. Chissà come commenteranno gli indignati si sinistra le notizie che giungono ora da Firenze: una bomba carta è stata fatta esplodere la notte scorsa davanti alla sede della libreria “il Bargello”, legata a CasaPound. L’esplosione ha danneggiato il bandone del negozio e infranto il vetro di un’auto in sosta. Sul muro di un palazzo sul lato opposto della strada, di proprietà della Asl, è stata vergata la scritta “Pippo, Andre e Tommi liberi”, riferimento a tre anarchici arrestati con l’accusa di aver incendiato l’abitazione di un militante di CasaPound, nel Parmense (tanto per ricordare un’altra delle eroiche gesta).

La stessa libreria era stata presa di mira settimane fa, quando un vero e proprio raid punitivo aveva portato a un assalto antifascista in piena regola in cui era stata ferita una ragazza. “Dopo l’aggressione con mazze e mattoni, in venti contro due, di due settimane fa e dopo le scritte minacciose e deliranti contro di noi intorno alla nostra sede di san Jacopino – spiega CasaPound Firenze – adesso siamo arrivati alle bombe. Una escalation continua e rapidissima che dimostra chi è veramente dalla parte della violenza, dell’intolleranza e dell’antidemocraticità a Firenze. Questa situazione è anche il frutto del clima di odio creato da una parte della sinistra fiorentina che insiste nel presentare mozioni liberticide nelle quali si chiede l’immediata chiusura delle nostri sedi. Vorremmo sapere dove sono adesso tutti quegli esponenti che accusano noi, infondatamente, delle peggiori nefandezze e poi tacciono davanti ad atti criminali”. Gad Lerner, Repubblica, il Fatto quotidiano, Sel e Pd, che nei giorni scorsi si erano prodigati per difendere l’onore infangato dell’antifascismo militante, sono ancora in tempo per chiedere scusa.

Giorgio Nigra

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Il terrorismo non va condannato con pene severe ?
    Gesti del genere dovrebbero essere condannati dal matterello ad Alfano e boldrini e tutti i media a partire da repubblica e Rai
    Sembra essere tornati indietro nei tempi
    L informazione fa paura a qualcuno ?

  2. In atto terroristico che stranamente non ha sdegnato neanche LA Meloni e Salvini il che’ e’ davvero grave
    Massima solidarieta a Casapound a questo punto siete I migliori ma cercate di non cadere nella trappola
    Spero diventiate molto di piu ..piano piano LA genta capita che
    siete il meglio dell italia

Commenta