Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 23 ott – Lo spettro di un nuovo lockdown non smette di agitare gli italiani, in special modo imprenditori, commercianti e partite Iva. Tra questi c’è, ovviamente, anche Flavio Briatore. Che, peraltro, avendo contratto il coronavirus, sa perfettamente di che cosa si parla. Eppure, nonostante questo, ritiene molto più pericolosa una nuova serrata generale che non gli attuali contagi. Secondo il noto imprenditore piemontese, infatti, la chiusura delle attività commerciali non potrà far altro che aggravare una crisi economica già pesantissima. Di qui il suo attacco all’infettivologo Massimo Galli, uno dei più grandi fan del lockdown.

Guarda anche: Coronavirus, Porro inchioda Galli sui dati reali. La reazione vergognosa del prof (Video)

«Galli ha detto una grande stro***ta»

Sollecitato da Paolo Del Debbio durante l’ultima puntata di Dritto e rovescio, Briatore ha infatti commentato le parole del primario del reparto di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano: «Non vedo morti di fame per le strade, ma morti di malattia negli ospedali», aveva detto l’infettivologo pochi giorni fa. E Briatore commenta senza peli sulla lingua: «Galli ha detto una grande stro***ta, non puoi dire una roba del genere in un Paese dove 90mile imprese hanno chiuso definitivamente, migliaia di persone che devono ancora percepire la cassa integrazione di marzo, 450mila famiglie che hanno fame e che vanno dalla Caritas per un pezzo di pane, ci sono degli imprenditori che si sono suicidati. Ma il professore questo non lo sa perché lui lo stipendio lo prende comunque».

Leggi anche: L’epidemiologo di Harvard: «Lockdown non serve, proteggiamo chi è a rischio»

Briatore senza freni

L’attacco di Briatore a Galli, insomma, è totale: «Vorrei che il professor Galli andasse in giro per Milano a vedere i ristoranti e i bar, la gente è distrutta. Un imprenditore non può sempre vivere con l’ansia: investe, spende e poi cambiano le carte in tavola. L’ansia distrugge i piccoli imprenditori. Ieri ero a Milano, non c’era nessuno in strada. Ma quanto si può resistere così? Galli dice che non si muore di fame. Invece si può morire di fame eccome». E poi, riferendosi alle altre malattie, l’ex team manager di Formula Uno è molto chiaro: «Galli dovrebbe andare in giro a vedere cosa succede fuori dagli ospedali, non si muore solo di virus. Si muore anche di altre malattie che non hanno curato». E ancora sul possibile lockdown: «È una follia, il governo fa fallire tutti, questi devono andare in strada a parlare con la gente, non stare in ufficio con la moquette alta 20 centimetri. Altro che Galli che dice che non si muore, eccome, la gente morirà di fame».

Il video

Vittoria Fiore

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Non stimo Briatore , ma DISPREZZO Galli e le galline virologhe …. pro
    UCCISIONE dell’ Italia con l’ INUTILE lock-minchia …..

    In questo caso Briatore ha detto , unico questa settimana , cose PIù che
    sensate , il GallettoAmburghese …. SOLO CAZZATE !!!!

    95 % NOVANTACINQUE !!!! di malati NON stanno neppure male !!!!!
    guardate le statistiche !!!! i malati gravi sono POCHISSIMI rispetto ad altre
    patologie che però NON sono di MODA !!!!!! mica se ne occupano i Ferragnez … su richiesta dell’ INCAPACE conte …..

    Morti di Coviddi … decine

    di
    CANCRO
    ICTUS
    Malattie Vascolari
    INCIDENTI …..

    MIGLIAIA !!!! ma NON fanno andare dalle BarbaraDUrso !!!!!

    Andate affanculo , e se mi chiamate negazionista …. RIANDATE AFFANCULO !!!!!

    La matematica NON è un’ opinione …. come il cattolicesimo di Sbergo ….

Commenta