Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 2 ott – Non sono corsari, sono semplicemente clandestini. Eppure 75 immigrati irregolari sono arrivati oggi in Calabria a bordo di un veliero, sbarcando sulla spiaggia di Sellia Marina, costa ionica in provincia di Catanzaro. Delle 75 persone a bordo dell’immigrazione 12 risultano minori non accompagnati. Gli sbarcati sono tutti in buona salute, a parte qualche lieve infezione dovuta con tutta probabilità alle pessime condizioni igieniche dell’imbarcazione. Tutti gli immigrati giunti sulla costa calabrese sono maschi e di nazionalità pachistana.

La barca a vela da loro utilizzata per la traversata si è fermata a pochi metri dalla battigia e una telefonata giunta alla Compagnia dei Carabinieri di Sellia Marina ne ha segnalato la presenza. I militari, una volta arrivati sul posto, hanno fornito assistenza ai clandestini, poi accompagnati in un locale pubblico della zona.

Mentre sono in corso le procedure di identificazione dei 75 immigrati sbarcati stamani, è chiaro che siamo di fronte a un nuovo continuo flusso incontrollato di clandestini che arrivano sulle coste italiane con mezzi di ogni tipo. Il sindaco di Sellia Marina, Francesco Mauro, ha dichiarato comunque che a suo avviso “è un dovere accoglierli e ascoltarli“, perché “sono persone che vengono da guerre, da torture e da violenza, non possiamo chiudere gli occhi e dobbiamo aprire i cuore”.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Bisogna congratularsi con loro per l’impegno contro la produzione di CO2.
    Bravi.
    Pigliate esempio !

Commenta