Il Primato Nazionale mensile in edicola

catania algerino accoltella vigilanteCatania, 7 giu – Ieri sera Jaraya El Habib, algerino di 44 anni, si è recato al pronto soccorso del centralissimo ospedale Vittorio Emanuele di Catania. Qui pretendeva dal medico di turno che gli venisse prescritto un farmaco già individuato dal chirurgo che lo aveva operato. Il dottore, dopo averlo visitato, spiegava che tale terapia l’avrebbe potuta ottenere solo il giorno dopo, in quanto non è compito del pronto soccorso prescrivere farmaci, trattandosi, nel caso particolare, di una prestazione ambulatoriale che sarebbe potuta essere erogata soltanto l’indomani mattina e da un cardiologo. Per questa ragione il medico opportunamente, provvedeva a ricoverare Jaraya El Habib presso il reparto di osservazione breve del pronto soccorso ed anche a prescrivere al paziente alcuni medicinali in attesa della visita cardiologica.



Il trattamento però non deve essere stato di gradimento dell’algerino che improvvisamente estraeva un taglierino di circa 12 centimetri e minacciava il medico per ottenere subito il farmaco richiesto. Attimi di pura follia e panico dei quali si accorgeva un infermiere di turno, che senza esitare interveniva ad aiutare il medico, trovandosi però a sua volta minacciato dall’algerino che gli puntava il coltello al collo. A difesa del medico e dell’infermiere a questo punto interveniva anche il vigilante di servizio all’ospedale che, nel tentativo di bloccare l’algerino in escandescenze e armato, veniva colpito al torace col taglierino, riportando un trauma con prognosi di 21 giorni.

A fermare l’algerino, che subito dopo aver ferito il vigilantes gettava in terra il coltello e si dava a piedi alla fuga, è stata la Polizia, arrivata sul luogo dopo essere stata allertata da una telefonata. Da accertamenti delle forze dell’ordine a carico dell’algerino è emerso che Jaraya El Habib è un pluripregiudicato senza fissa dimora e che era stato scarcerato nello scorso mese di gennaio dopo aver scontato la pena della reclusione per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, in quanto sorpreso a guidare sull’autostrada A10 in direzione Ventimiglia un autocarro all’interno del quale erano nascosti alcuni cittadini extracomunitari con lo scopo di superare il confine con la Francia eludendo i controlli. Lo stesso inoltre risulta destinatario di un ordine di allontanamento dal territorio nazionale emanato dal questore di Palermo e di un provvedimento di espulsione della prefettura di Palermo.

Su disposizione del p.m. di turno, Jaraya El Habib è stato arrestato e portato nel carcere etneo, in attesa di essere processato per direttissima.

Fabrizio Grasso



La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta