Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 20 ago – Il quotidiano bollettino del ministero della Sanità sul coronavirus fotografa un aumento dei contagi in Italia, a fronte comunque di un incremento dei tamponi effettuati e testati rispetto alla giornata di ieri. Nelle ultime 24 ore i nuovi positivi rilevati sono 845, ieri erano stati 642. I tamponi effettuati oggi sono stati 77mila, circa 6mila più di ieri. Le regioni che hanno registrato un maggiore incremento sono Veneto (159 casi in più), Lombardia +154) e Lazio (+115). In calo invece i decessi: oggi 6, ieri erano stati 7. Dall’inizio dell’epidemia di coronavirus in Italia sono morte 35.418 persone. Gli attualmente positivi sono 16.014, con un aumento di 654 rispetto alla giornata di ieri. Mentre in terapia intensiva i numeri restano ancora bassi rispetto ai primi mesi dell’emergenza, visto che i pazienti ricoverati sono adesso 68: 2 più di ieri.

Due focolai in centri di accoglienza

Vanno segnalati anche due focolai preoccupanti in due centri di accoglienza. Uno in Sardegna, dove a Monastir sono stati rilevati 25 immigrati positivi al coronavirus. “Nonostante gli allarmi lanciati da più fronti, la situazione nel centro migranti di Monastir sta peggiorando di giorno in giorno. La cosa più grave è che non si riesca a tenere separati e sotto controllo i positivi accertati, oltre 25. Oramai la promiscuità è totale ed è verosimile che alcuni di loro si mischino ai soggetti che scavalcando la recinzione si allontanano con regolarità dalla struttura”. E’ quanto denunciato dal sindacato di polizia Siap che ha rilanciato la proposta di una nave quarantena anche in Sardegna. Lo stesso sindacato degli agenti ha fatto poi presente il “pericolo contagi per il personale in servizio è altissimo perché a stretto contatto con i migranti, liberi di girovagare per la struttura”. E “come se non bastasse è probabile che il comportamento deprecabile tenuto all’esterno da alcuni migranti stia creando insofferenza nella popolazione del circondario”, precisa il sindacato.

Un altro focolaio è stato poi scoperto in Toscana, dove in una casa di accoglienza di Capannori (Lucca) 13 immigrati sono risultati positivi al Covid. Si tratta di persone che si trovano nella cittadina toscana da diversi mesi. La Asl ha comunicato che dei 13 contagiati 5 risultano a bassa carica e 8 a carica normale. Nessuno di loro presenta sintomi. Come nel resto del territorio nazionale, perché la gran parte dei nuovi positivi in Italia sono fortunatamente asintomatici o paucisintomatici.

Coronavirus, Italia

Alessandro Della Guglia

7 Commenti

  1. Neanche telekabul era così faziosa, che titolo vergognoso (e non perchè incolpa i migranti, ma perchè falsa la ricostruzione statistica).

  2. il vero virus dilagante e pericolosissimo senza possibilità di vaccino è il comunismo che ha infettato tutti gli apparati dello stato e della chiesa odia profondamente la quiete sociale e cerca sempre di creare malessere nella società forse l antidoto può averlo la massoneria ma è una sua creatura dubito che intervenga per noi in futuro solo dolori e gogna a loro soldi e benessere solo Dio può salvarci il resto è solo bla bla…….

  3. Il primato dovrebbe scrivere meno su questo virus normalissimo altrimenti partecipa alla formazione del terrore come viene fatto con le notizie montate ad arte dal mainstream dei plutocrati.Stanno facendo molti tamponi per far emergere piu’ casi possibili cosi’ da rimandare elezioni,incarcerarci e e ridurci alla fame e alla dipendenza da una banda di usurai stranieri che devono finire di depredare i beni pubblici e privati della nazione.E fanno passare per pericolosi chi è positivo mentre vuol dire solo che ha sviluppato gli anticorpi contro questo virus che è simile a tanti altri del passato, anche come mortalità.

Commenta