Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 9 set – Il quotidiano bollettino del ministero della Salute sul coronavirus fotografa un lieve aumento dei contagi rispetto alla giornata di ieri, con però un netto aumento dei tamponi rispetto ai giorni scorsi. I nuovi positivi rilevati nelle ultime 24 ore sono 1.434, a fronte dei 1.370 registrati ieri. Dunque 64 contagi in più. I tamponi effettuati oggi sono invece 95.990, a fronte dei 92.403 fatti ieri. Quindi quasi 3.600 tamponi in più di ieri e 40mila più di due giorni fa. Ricordiamo che il legame tra casi positivi e tamponi va sempre considerato per comprendere la curva dei contagi. Anche oggi la regione che ha rilevato più casi è la Lombardia (218), seguita dalla Campania (203).

Gli altri dati di oggi

Le vittime di oggi sono 14, ieri erano state 10. In totale dall’inizio dell’epidemia in Italia sono morte 35.577 persone. Mentre i guariti nelle ultime 24 ore sono 471. Complessivamente, dopo aver contratto il coronavirus, in Italia sono guarite 211.272 persone. Aumentano i pazienti ricoverati in terapia intensiva, che oggi sono 150: 7 più di ieri. Registrato un incremento anche per quanto riguarda i pazienti ricoverati con sintomi in ospedale: 1778 in tutto, 18 più di ieri. Dai numeri si evince comunque che come avviene da ormai diverse settimane la gran parte dei nuovi contagiati sono asintomatici o paucisintomatici.

Nel frattempo l’Oms “sta seguendo le discussioni” relative all’accorciamento della quarantena per i contatti dei positivi al coronavirus. Questione sorta dopo l’ipotesi avanzata dalla Francia di ridurre il periodo a sette giorni. Ma stando a quanto affermato all’Ansa dall’ufficio europeo dell’Organizzazione mondiale della sanità, resta al momento “la raccomandazione di una quarantena di 14 giorni per prevenire la trasmissione del virus”.

Coronavirus, Italia

Alessandro Della Guglia

Commenta