Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 10 ago – Una nuova ondata provocata dai giovani rientrati dalle vacanze all’estero? Assolutamente no, in Italia nonostante gli sgradevoli allarmismi, al momento il coronavirus frena e i numeri tornano ad essere nella media delle ultime settimane. I nuovi positivi di oggi sono infatti 259, molti meno dunque rispetto ai 463 rilevati ieri. I dati del ministero della Sanità fotografano dunque una situazione stabile, anche per quanto riguarda il numero di decessi quotidiani che resta fortunatamente basso. Oggi sono infatti 4 le vittime registrate, per un totale di 35.209 morti in Italia. Mentre i guariti di oggi sono 150. Complessivamente, dopo aver contratto il coronavirus, in Italia sono guariti 202.248 persone.

Terapia intensiva: 46 pazienti in tutto

Le regioni che non hanno registrato nuovi casi sono 3: Molise, Basilicata e Friuli Venezia Giulia. L’incremento maggiore si è verificato invece in Emilia Romagna con 39 nuovi positivi, seguita dal Lazio con 38 e dalla Sicilia con 32. Buone notizie dalla Lombardia, la regione italiana maggiormente colpita dal virus, dove oggi non vi sono stati decessi e sono diminuiti i ricoveri in ospedale: -5. I malati, ovvero gli attualmente positivi, in Italia sono ad oggi 13.368.

In terapia intensiva sono ricoverati in tutto 46 pazienti e in ospedale con sintomi si trovano 779 persone. Mentre in isolamento domiciliare vi sono 12.543 persone. La situazione sanitaria non sembra quindi allarmante. Intanto il governo sta valutando di aumentare i controlli negli aeroporti e alle frontiere, con il Comitato tecnico scientifico che vorrebbe introdurre test più rapidi in corso di validazione. A tal fine resta il problema della validità di tecnologie ancora da esaminare.

Coronavirus, Italia

Alessandro Della Guglia

1 commento

Commenta