Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 16 mar – Il coronavirus continua purtroppo a galoppare e Angelo Borrelli, commissario straordinario per l’emergenza, ha fornito l’odierno bilancio. I malati in Italia sono 23.073, con un incremento rispetto a ieri di 2.470 casi. L’aumento di ieri era stato di 2.853. Mentre il numero dei contagiati, compresi dunque vittime e guariti, è di 27.980. I morti sono 2.158 in tutto, con un incremento rispetto a ieri di 349. Ieri l’aumento quotidiano era stato di 368. Durante la conferenza stampa della Protezione Civile, Borrelli ha specificato poi che 11.025 persone sono ricoverate con sintomi e 10.197 sono invece in isolamento domiciliare. I malati ricoverati oggi in terapia intensiva sono 1.851, 179 in più di ieri. I guariti ad oggi sono 2.749, ovvero 414 in più di ieri.

“Mancano i dati di Puglia e provincia autonoma di Trento. Ma come vedete anche dai dati della Lombardia il trend è in ribasso, registriamo questo dato”, ha detto Borreli. Qual è dunque la situazione nella regione più colpita dal virus? In Lombardia sono 14.649 i positivi al coronavirus e sono stati registrati 1.420 decessi, 202 in più di ieri. A fornire queste cifre è stato l’assessore lombardo al Welfare, Giulio Galler, specificando che i “dati sono un po’ scomposti, alcuni crescono molto, altri meno”.

I dati regione per regione

Di seguito il quadro regione per regione, con gli incrementi rispetto alla giornata di ieri. Come specificato da Borrelli mancano però i dati di Puglia e Trento.

Lombardia 14.649 (+1.377, 10,4%), Emilia-Romagna 3.522 (+429), Veneto 2.473 (+301), Piemonte 1.516 (+405), Marche 1.242 (+109), Liguria 667 (+108), Campania 400 (+67), Toscana 866 (+85), Sicilia 213 (+25), Lazio 523 (+87), Friuli-Venezia Giulia 386 (+39), Abruzzo 176 (39), Umbria 164 (+21), Bolzano 241 (+37), Calabria 89 (+21), Sardegna 107 (+30), Valle d’Aosta 105 (+48), Molise 21 (+4), Basilicata 12 (+1).

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta