Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 29 mag – Samantha Cristoforetti è la prima e unica italiana in orbita e ora è anche la prima europea al comando della Stazione Spaziale Internazionale (Iss). Le femministe come la Boldrini esultano e la usano per attaccare Pillon, ma AstroSamantha quando c’è da difendere il corpo dell’Aeronautica al quale appartiene non si lascia offuscare dal fatto che la vittima di un supposto “nonnismo” sia donna. Cosa che, invece, le sue fan dell’ultimissima ora farebbero senza pensarci due volte.

Sangue di Enea Ritter

Cristoforetti, prima europea a capo dell’Iss

Samantha Cristorofetti, trentina, è la prima italiana a capo dell’Iss, terza donna dopo Peggy Whitson (2007) e Sunita Williams (2012) entrambe statunitensi. AstroSamantha parteciperà come “capo” alla Expedition 68 che la vedrà in orbita nel 2022. L’italiana si dice “onorata” della nomina a comandante della Stazione spaziale internazionale: “Ritornare sulla Stazione spaziale internazionale per rappresentare l’Europa è un onore di per sé”, afferma AstroSamantha.

Black Brain

La Boldrini la “usa” per attaccare la Lega

Ovviamente personaggi politici come Laura Boldrini non hanno esitato a “usare” la Cristoforetti per dar contro a Simone Pillon della Lega “reo” di aver dichiarato che le donne sono più propense a scegliere materie relative all’accudimento piuttosto che quelle scientifiche. “Congratulazioni a Cristoforetti, prima donna europea a guidare la stazione spaziale internazionale. Con buona pace di qualche senatore leghista che pensa che le donne siano per natura portate solo ad accudire. La scienza ha, sempre di più, il volto delle donne. Evviva!”, scrive la Boldrini.

AstroSamantha, l’Aeronautica e il nonnismo

Peccato (si fa per dire) che la Cristoforetti (ex capitano dell’Aeronautica Militare, congedato nel 2019), eroina “femminista” suo malgrado, rompa le uova nel paniere della retorica boldriniana coi fatti: nel processo militare che vede imputati otto sergenti dell’Aeronautica con l’accusa di lesione personale aggravata, imperniato sulla denuncia di un’allieva pilota che accusa di nonnismo i suoi colleghi, AstroSamantha si schiera coi “maschi”. D’altronde, lo ha già fatto sui social: su Twitter, nei giorni successivi all’ondata polemiche provocate dalla denuncia di Giulia Schiff, ricordava con affetto suo “battesimo per il primo volo”, quando anche lei venne gettata nella fontana del pinguino del 70° Stormo a Latina – lo stesso dove avrebbe subito atti di “nonnismo” la Schiff.

Giù le mani da una grande donna

«Nel lontano 2001, uno dei giorni più belli della mia vita. Un grande in bocca al lupo alle allieve pilote e agli allievi piloti dell’Aeronautica Militare che oggi stanno lavorando duramente per realizzare il loro sogno», scriveva la Cristoforetti. Che, insieme all’astronauta Luca Parmisano, è chiamata a testimoniare contro la giovane allieva nel processo sul supposto “nonnismo” dei suoi colleghi. Ci dispiace, amiche femministe, ma non potete prendervi i meriti di questa donna eccezionale solo perché sulla carta appartenete allo stesso sesso …

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta