Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 2 set – Si sono aperte le porte del carcere per un nigeriano che prima si è rifiutato di indossare la mascherina sul treno, poi ha abusato della capotreno baciandola e palpeggiandola. Fortunatamente le urla della vittima hanno attirato l’attenzione degli agenti Polfer della stazione Tiburtina che sono riusciti a intervenire tempestivamente. L’immigrato è stato quindi arrestato e condannato a 4 anni e 4 mesi di reclusione con rito abbreviato.

I fatti risalgono a lunedì 31 agosto, intorno alle 14. La capotreno era intenta a verificare che i passeggeri scesi a Tiburtina dal convoglio transitante in stazione indossassero il dispositivo di protezione individuale. Un ragazzo nigeriano piuttosto male in arnese, che indossava scarpe rotte, jeans strappati e una t-shirt sporca le si era avvicinato senza indossare la mascherina. Alla richiesta della capotreno di proteggersi le vie aeree come previsto dai regolamenti, lo straniero, per tutta risposta, le si è avvicinato «immobilizzandole il braccio destro le cingeva le spalle e con la mano le sfiorava il seno». Secondo le forze dell’ordine il nigeriano avrebbe anche baciato la donna stringendola in modo prepotente perché non si divincolasse.

Fortunatamente le urla della vittima sono infine riuscite ad attirare l’attenzione degli agenti della Polstrada, che sono intervenuti bloccando l’uomo e arrestandolo. Il giovane sarebbe un tossicodipendente senza permesso di soggiorno in Italia. L’uomo aveva già subito precedenti fermi, e ogni volta aveva fornito generalità false: sarebbero almeno cinque i nomi utilizzati dal nigeriano fino all’arresto avvenuto a Tiburtina.  L’uomo è stato quindi condannato con rito abbreviato a 4 anni e 4 mesi di carcere. L’accusa è di violenza sessuale ai danni di pubblico ufficiale.

Cristina Gauri

2 Commenti

  1. Poverino.
    Era riuscito a scappare dalla guerra.
    Era riuscito a toccare il suolo italiano.
    Si stava facendo un avvenire.
    Ora invece……….

  2. Ma espellerlo dal nostro paese, no??? Non credo che un personaggio del genere possa essere considerato “una risorsa per l’Italia” come si ostinano a sostenere i Ministri giallo-Rossi!

Commenta