Il Primato Nazionale mensile in edicola

Una cosa è sicura, l’Alta moda è troppo “in altro” per la gente comune, ed è per questo motivo che nasce il fast fashion. Molti brand, come Imperial, però ci hanno abituato a vestirci con qualità e gusto senza necessariamente spendere un occhio.

Una volta non esisteva alcuna via di mezzo. Se non avevi i soldi per acquistare un abito sartoriale, sicuramente era la mamma o la nonna a dover cucire qualcosa da farti mettere, con gli scampi che si trovavano a disposizione e questo non portava quasi mai a un buon risultato. Semplicemente guardandolo, era chiaro chi appartenesse alla classe dei ricchi borghesi e chi a quella dei poveri precari e servi. Parliamo naturalmente di molti anni fa, mostrando un esempio estremo.

Durante gli ultimi due decenni del secolo scorso si è diffuso sempre più quello che oggi chiamiamo comunemente “fast fashion”: si tratta di una moda facile, alla portata di tutti, che si ispira certamente allo stile più di tendenza, ma le grosse catene che la distribuiscono la prendono da industrie che impiegano materie prime scadenti.

Nessuna stoffa di qualità, anzi la maggior parte delle volte è tutto quanto al cento percento poliestere. Posti come la Standa e l’Upim vendevano abbigliamento a poco non per bontà d’animo, ma semplicemente perché i costi di produzione erano in partenza bassissimi e quindi si potevano permettere di guadagnare quattro euro su una gonna venduta per cinque euro e novantanove centesimi.

Online sono moltissimi gli e-commerce che trattano questo brand, noi abbiamo trovato Malkutha Store molto fornito e affidabile negozio dedicato alla moda giovane.

Questo è un punto vendita di alcuni dei più popolari brand di moda, sia stranieri che italiani ed ormai è diventato un punto di riferimento essenziale per tante persone che vogliono comprare prodotti di qualità, originali e dal design particolare.

All’interno di questo store on line si possono trovare una serie di capi di abbigliamento e di accessori scelti con cura, attenzione, solerzia e che saranno sicuramente apprezzati da tantissimi uomini giovani e meno giovani.

Si potrà scegliere tra vari Jeans, pantaloncini, felpe, giacche e tanto altro relativo a questo bellissimo e famoso brand.

Alcuni di questi grossi marchi sono partiti producendo fast fashion e poi trasformando i loro capi, realizzandoli con una qualità che non ha niente a che invidiare a quelli messi in mostra durante le sfilate della Fashion Week di Milano e New York.

Imperial fashion in particolare è un brand italiano che ha fatto sua questa filosofia: dare di più per meno. Realizzare moda pop non vuol dire produrla con delle pessime materie prime, perché anche chi non è ricco e non trascorre tutte le estati a Ibiza vuole vestirsi in maniera appropriata, con tessuti naturali e non sintetici che rovinerebbero la pelle subito dopo un paio di utilizzi.

Imperial fashion: la storia del marchio italiano è un modello per tutte le aziende

Questo marchio nasce a Bologna grazie al genio e al gusto estetico di Adriano Aere, all’incirca una trentina di anni fa, negli anni ’90 insomma. Quello era il periodo di maggiore diffusione delle grandi catene nazionali e internazionali di moda.

Non c’era infatti l’OVS, ma c’era la Standa; non c’era la COIN, ma c’era l’Upim. In pratica, cominciavamo a prendere confidenza con i concetto di fast fashion, conoscendolo come “moda a basso costo”, ma senza troppo badare al fatto che i costi irrisori dipendevano alla scarsa qualità.

I negozi monomarca di questo brand nascono in maniera molto veloce e si diffondono sia in Italia che in altri paesi quali Portogallo,Francia e Canada:l’età a cui si rivolge va circa dai 15 ai 40 anni e il fatturato è andato sempre in crescendo. Molto rilevante è stato nel corso degli anni l’elemento esportazione:la produzione è infatti in tal senso al 40 per cento e il portfolio clienti prevede sia l’Asia, che l’America che l’Europa.

Caratteristiche principali di questa importante azienda sono:

  • La velocità:l’ideazione e la realizzazione di un prodotto avviene in circa 10 giorni, in modo da essere sempre competitivi e al passo con i tempi
  • Crescita ciclica:centralità sul prodotto Made in Italy
  • Capacità di portare direttamente a se i propri clienti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta