Il Primato Nazionale mensile in edicola

Agrigento, 23 giu – Che figuraccia clamorosa quella del viceministro alla Infrastrutture Giancarlo Cancelleri in visita ieri a Porto Empedocle, provincia di Agrigento. In occasione della sua trasferta per presentare il programma di rilancio dello scalo portuale del Comune, località arcinota soprattutto da quando le acque antistanti il porto ospitano la famosa – o famigerata – Moby Zazà, la costosissima – per le nostre tasche – nave-traghetto dotata di ogni comfort e adibita alla quarantena dei clandestini che arrivano sulle nostre coste, Cancelleri ha così dichiarato ai giornalisti: «Ho visto che c’è una nave ormeggiata, questo significa che arrivano turisti e che ci sono prospettive». La nave in questione non è però un’imbarcazione turistica ma la stessa Moby Zazà, peraltro affittata dallo stesso ministero delle Infrastrutture di cui il pentastellato Cancelleri è viceministro.

Sangue di Enea Ritter

Un altro fulgido esempio di competenza e preparazione dalla scuderia 5 Stelle insomma: e quando i giornalisti gli fanno notare lo scivolone, lui si scrolla le spalle farfugliando un “Eeeh vabbè”. Nel frattempo a Porto Empedocle, l’altro ieri è arrivata l’onnipresente Sea Watch con a bordo 211 clandestini recuperati in acque internazionali e trasportati nel traghetto citato da Cancelleri per la quarantena. Proprio il sindaco grillino Ida Carmina, in seguito all’ennesimo sbarco ha lanciato ieri l’allarme: «Le navi delle Ong stanno facendo i taxi del Mediterraneo. È necessario che lo Stato e l’Europa ci aiutino a sostenere il peso dell’accoglienza perché tutti i migranti, sia quelli sbarcati a Lampedusa che quelli soccorsi in acque internazionali, passano da Porto Empedocle. Abbiamo bisogno di aiuto», è stato l’appello lanciato dalla prima cittadina.

Black Brain

Su di un punto, però, ci tocca dare ragione a Cancelleri: per i clandestini, le «prospettive» ci sono sempre.

Cristina Gauri

 
Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Articolo precedenteCome trovare online la migliore assicurazione per autocarro
Articolo successivoGiorno del Ricordo, Mattarella ringrazia Pietro Cappellari per il suo monologo
Classe 1977, nata nella città dei Mille e cresciuta ai piedi della Val Brembana, dell’identità orobica ha preso il meglio e il peggio. Ex musicista elettronica, ha passato metà della sua vita a fare cazzate negli ambienti malsani delle sottoculture, vera scuola di vita da cui è uscita con la consapevolezza che guarire dall’egemonia culturale della sinistra, soprattutto in ambito giovanile, è un dovere morale, e non cessa mai di ricordarlo quando scrive. Ha fatto uscire due dischi cacofonici e prima di diventare giornalista pubblicista è stata social media manager in tempi assai «pionieri» per un noto quotidiano sabaudo. Scrive di tutto quello che la fa arrabbiare, compresi i tic e le idiozie della sua stessa area politica.

3 Commenti

  1. Per un semplice lapsus freudiano, Cancelleri potrebbe non aver torto.
    Una buona parte di questi immigrati non viene in Italia per lavorare o perché scappa da una guerra, ma per villeggiare.

  2. Fra i 5stalle e la vecchia DC ci sono differenze?
    Io non ne vedo, i grillini mi sembrano tutti.pupazzi senza arte né parte che cercano la loro mezz’ora di notorietà e il mantenimento a vita con i soldini di Stato.
    L’unica differenza è che spesso i democristiani erano di uno spessore culturale e politico di ben altra caratura!

Commenta