Il Primato Nazionale mensile in edicola

Foggia, 21 apr – Nell’Italia ostaggio delle misure di contenimento del coronavirus, dove la presenza dello Stato si palesa ormai solo attraverso il controllo serrato delle forze dell’ordine, uscire di casa per recare l’ultimo saluto a un famigliare deceduto è passibile di multa. Tutto è subordinato alle normative, il sacro è stato cancellato dai diktat dei virologi e delle task force – sempre che si parli di italiani, per gli stranieri è possibile assembrarsi e circolare indisturbati nella pressoché totale impunità.



E’ il caso, ad esempio, dei tre cittadini di San Paolo di Civitate, un piccolo Comune in provincia di Foggia, che si erano recati davanti all’obitorio del cimitero per dare un ultimo saluto al fratello morto improvvisamente il giorno di Pasqua, e che i solerti carabinieri locali hanno multato per quasi 900 euro. Il fatto è accaduto circa una settimana fa, ma FoggiaToday ne dà notizia solo ora. I 3 sono i famigliari di Salvatore Antonelli, stroncato da un arresto cardiaco durante la festività pasquale. L’uomo era molto conosciuto e amato nel piccolo paese, in quanto presidente della locale società di calcio Asd San Paolo. L’intera comunità, indignata e incredula, si è stretta intorno al dolore della famiglia, che oltre alla perdita del proprio caro si è ritrovata a dover subire l’abuso di una multa ingiustificata. 

Black Brain

“Ringrazio i carabinieri di San Paolo di Civitate per il modo in cui hanno sanzionato la mia famiglia di 840 euro nel momento del dolore più forte” scrive uno dei fratelli sul suo profilo Facebook. “Il tempo di mettermi qualcosa addosso e sono andato a San Paolo. Lì ci hanno riferito che la salma era stata trasportata all’obitorio del cimitero. Sergio (uno dei fratelli) è arrivato prima di tutti. Quando è arrivato Michele, l’altro nostro fratello, da Ortona, c’erano i carabinieri. Gli hanno chiesto i documenti, senza nemmeno capire cosa fosse successo. Lo hanno identificato. Hanno detto che era la prassi. Hanno multato lui, me e Sergio”.

Cristina Gauri

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

10 Commenti

  1. una volta le FFOO erano odiate solo dai malavitosi italiani e stranieri nonchè da pelosi dei centri sociali più o meno galleggianti.

    con ripetute azioni come queste,stanno cominciando ad essere odiate anche da quelle persone normali che ne hanno espresso sempre vicinanza,perchè nell’Uniforme vedevano un pezzettino di Stato,ossia la Patria comune a tutti noi.

    vi consiglio pertanto di non vedere il video sulla interruzione da parte dei CC di una Messa in corso,e questo senza nemmeno levarsi il basco dalla testa,roba che ti insegnano ancora prima di consegnartelo, quando sei aspirante allievo recluta col capello da tosare.

    game over Italia.

  2. Carabinieri …. ma non VI FATE SCHIFO ?
    la legge vale se scritta da esseri UMANI , NON da GrulloCattoKom
    SVEGLIA !

    E vi fate menare da negroidi e centri sociali ….
    e fate il saluto al sindaco di saviano (nomen omen)
    vi fate mordere dagli zingari

    VILI !

    facile colpire i CITTADINI ITALIANI !!!!! anche il giudice vi darà ragione !!!! paura delle sentenze di Genova ???? ah no , erano Poliziotti ….

    ma …. non vi FATE SCHIFO ????

    Volete multarmi ? PARATI SUMUS !

    siete come quelli che arrestarono BEN …. VERGOGNA !!!!!

  3. Al Comandante Generale ….
    La prego da NN.HH. Sig. Ufficiale dell’ Esercito ITALIANO di
    PUNIRE SEVERAMENTE i suoi sottoposti per mancanza di Umanità .
    Scelga LEI la formula .

    Nessun Militare può scendere a tal livello davanti al LUTTO di una famiglia , esistono LEGGI superiori alle cazzate scritte
    da un piccolo politico come l’ ignobile primo ministro ….

    Nessun MILITARE , degno di questa qualifica può diventare INUMANO
    per eseguire ordini IDIOTI …. lo dissero dei nazisti a Norimberga ….. ma vale anche OGGI .

    Ad Maiora !

  4. E poi i burocrati europei stranieri e loro accoliti locali ci raccontano che qui c’è la libbbertà e che Orban invece è un pericoloso dittatore!!!

  5. Sono rimasto sorpreso da certi atteggiamenti dei carabinieri.Nel passato tutti loro erano vicini a chi soffriva o pregava. Consiglio la lettura dal sito maurizioblondet.it su un dissacrazione della messa commessa da un carabiniere di Cremona
    IL GIOVANE CC NON SA NEMMENO COSA E’ UNA CONSACRAZIONE
    Maurizio Blondet 21 Aprile 2020

  6. Sor “luca” lei ha delle prove o blatera come conte e il bibbitaro ????
    Se NON ha prove SI TACCIA !

    E comunque ho visto il filmato RIVOLTANTE di un caramba che sale
    col COPRICAPO ! su un altare per fermare una funzione religiosa !!!!

    LO FACCIA IN MOSCHEA !!!!

    Forti coi deboli , DEBOLI coi forti !

    Falso anche il FILMATO ???? Fatto a Cinecittà ???? STIA ZITTO che fa miglior figura ……

    Al Comandante Generale , PUNISCA chi IGNORA l’ uso del copricapo
    e INSULTA la RELIGIONE CATTOLICA !

Commenta