Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 3 ago – Ci mancava un’altra idiozia, se vogliamo generosamente definirla così, contro Marcell Jacobs. E puntuale – dopo le assurde insinuazioni della stampa americana e inglese – è arrivata dal Gay Center, associazione che promuove in particolare istanze Lgbt. “Jacobs: spunta post transfobicoPrenda le distanze e si unisca alla corsa dei diritti“, scrive il Gay Center. In pratica questi fenomeni della spulciata social sono andati a ripescare un tweet della medaglia d’oro olimpica risalente al 13 agosto 2013. Sì, avete capito bene, un cinguettio di ben nove anni fa. Allora Jacobs aveva appena diciassette anni e verosimilmente neppure immaginava che un giorno avrebbe vinto le Olimpiadi.



Il Gay Center attacca così Marcell Jacobs

Ma cosa scrisse il velocista azzurro? “E stasera al *** ci sono state 2 figure di mer***! La prima: *** che cade davanti a tutti; la seconda: Alessandro che balla davanti a un trans“. Apriti cielo, spalancati amenità. “Ci segnalano un post – scrive su Instagram il Gay Center – dove il centometrista Marcell Jacobs, oro olimpico di Tokyo, utilizza un linguaggio transfobico nei confronti delle persone trans. Diversi anni fa Jacobs aveva infatti denigrato un suo amico, colpevole, secondo lui, di aver ballato con una ragazza trans, tra l’altro definita al maschile con le parole ‘un trans’”. Per poi tuonare: Jacobs “ha il dovere di schierarsi a favore dei diritti e per questo ci aspettiamo che aiuti l’Italia a correre in tale direzione. Noi immaginiamo un Jacobs diverso dai cattivi esempi che abbiamo avuto nello sport italiano”.

Black Brain

Gli utenti: “Basta, siete ridicoli”

Come tirar fuori un cinguettio di nove anni fa, in cui oltretutto a ben vedere non compare alcuna offesa ma soltanto un’innocua battuta nei confronti di un amico, per invocare dichiarazioni pro Lgbt da parte del centometrista italiano. Un livello talmente basso che si commenta da solo. E che gli utenti bollano chiaramente come ridicolo. “17 anni aveva…a sto punto andiamo a prendere le conversazioni delle medie e facciamo il processo a tutti. Madonna che pagliacci che siete”. E ancora: “Tweet del 2012 quando era praticamente ancora un bambino”, “E’ un atteggiamento ridicolo questo oltre che dannoso per la comunità, nostro obiettivo è migliorare, fare in modo che le persone cambino atteggiamento e idea non certo fare gogne su post vecchi di anni”, “Jacobs aveva 17-18 anni 9 anni fa. Voglio proprio vedere come eravate tutti a quell’età. Tutti perfetti ed educati immagino”.

Alessandro Della Guglia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Quando fa comodo l’ ancora minorenne studia-lavora, va in guerra, mantiene la famiglia… altrimenti è solo un passivo, “dormiente” consumatore più facilmente mai colpevole… Comoda gestione del capitale saccheggiatore ed estremista.

  2. ma che vadano al diavolo,loro e tutti i maniaci sociopatici
    che pensano,parlano,respirano e vivono solo per la vita sessuale e sociale dei
    LGBTQ+GNPZF:
    (lesbiche
    gay
    bisessuali
    trans
    queer
    +
    gerontofili
    necrofili
    pedofili
    zoofili
    feticisti)

    ecc:

    fatevi una comune con loro e FINITELA di scartavetrare i maroni al resto dell’umanita,eh?
    che abbiamo una vita da vivere e di meglio da fare,che non passarla a preoccuparci costantemente di non offendere il vostro SENSIBILISSIMO orgoglio….
    che si contorce SEMPRE, come un verme ad ogni sfioramento.

Commenta