Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 17 set – Non vi siete vaccinati? Toccate ferro, perché Andrea Crisanti ha messo mano alla sfera di cristallo e profetizza giorni bui. “Con la variante Delta, che ha un indice di trasmissione superiore a 7, tutte le persone non vaccinate si infettano in 2 anni“, ha detto il microbiologo ieri sera a Piazzapulita su La7. Una previsione piuttosto nefasta, senza peraltro implicare distinzioni tra quei non vaccinati che hanno già avuto il Covid e chi semplicemente non intende farlo, il vaccino.



Crisanti: “Voglio rassicurare, tutti i non vaccinati si contageranno”

“L’obiezione più valida, tra le persone riluttanti a vaccinarsi, è che hanno paura. Io però rimango sempre stupito davanti a queste parole. Come è possibile avere più paura del vaccino che delle conseguenze del virus? Il virus ha provocato 150mila morti in Italia, ci porteremo appresso questo dramma per molto tempo. Le persone che hanno paura del vaccino pensano magari ‘sto attento, con i comportamenti corretti non mi infetto'”, ha dichiarato Crisanti. Ma “non si rendono conto di quanto sia contagioso il coronavirus”. Dunque? Ecco come li tranquillizza il il professore: “Voglio rassicurare tutte queste persone: con la variante Delta, che ha un indice di trasmissione superiore a 7, tutte le persone non vaccinate si infettano in 2 anni. Non c’è la possibilità di scappare dal virus con questo tipo di trasmissibilità, è una questione statistica”. E questa sarebbe una “rassicurazione”?

Ma ammette di nuovo: “Il green pass non è una misura sanitaria”

Non voglio spaventare nessuno – ha precisato poi Crisanti – ma è l’abc dell’epidemiologia: con un virus con questa trasmissibilità, senza vaccini si infettano tutti in pochissimo tempo”. Altra rassicurazione. Poi però il direttore del dipartimento di medicina molecolare dell’Università di Padova ha ammesso di nuovo che il green pass “non è una misura sanitaria”. Bensì “un fantastico strumento per indurre le persone a vaccinarsi, ma non è uno strumento che blinda gli ambienti dal Covid”.

Leggi anche: Lo ammette persino Crisanti: “Il Green pass? Serve solo a convincere a vaccinarsi”

Alessandro Della Guglia



La tua mail per essere sempre aggiornato

6 Commenti

  1. Tutte cavolate degli opinionisti il fatto che i non vaccinati sono a rischio;molti esperti(veri) hanno rilevato come l’immunità ottenuta tramite il nostro sistema immunitario è molto piu’ forte dell’ immunità garantita dai vaccini.
    Siamo in piena dittatura con un tesserino obbligatorio, chiamato permesso verde.Nella realtà della nostra salute non gliene frega niente, come visto in questi tanti anni in cui i poteri occulti e loro scagnozzi hanno abbatutuo la spesa sanitaria pubblica.L’obiettivo è rifilare a tutti un qr code con cui ci vogliono controllare come animali da allevamento.E’ il post umanesimo in cui ,come detto da Charles Schwab, vi è la quarta rivoluzione industriale che consiste nella fusione delle identità fisiche,digitali e biologiche.

    E mentono nascondendo i molti morti ed effetti collarterali a cui sono andati incontro le cavie gratuite delle industrie chimiche dei banchieri.Siamo già a 23 mila morti in europa e a 1 milione di effetti collaterali anche gravi.Si tratta di attentato alla salute pubblica, alla sicurezza della repubblica,alla dignità umana e di abuso della credulità popolare e i responsabili dovranno pagare penalmente per questo

  2. Senza il green-pass non possono assegnarti il QR code.
    Ti danno un codice sul quale non sai cosa è riportato.
    Un codice che non puoi leggere
    Sei andato a scuola per imparare a leggere ma non sai leggere il tuo QR code.
    Vergognati !

  3. Ah se lo dice il zanzarologo ….IO invece credo che chi non si iniettera’ il siero genico avra’ un sistema immunitario piu’ forte in quanto il nostro corpo crea da se le forme di protezione ai virus e se poi tocca anche a me appestarmi pazienza se muoio lo faccio da uomo libero e non marchiato

  4. Sono 15 anni che non prendo neanche un’influenza e non ho mai fatto un vaccino anti influenzale.
    Sarà che a doversi arrangiare i miei anticorpi si sono sviluppati e bfunzionano meglion di quelli della massa di pecore ipermedicalizzate?

    Caro Crisanti ma cosa ha studiato?
    Non sa neanche che siamo naturalmente attrezzati per combattere le infezioni?

    Ma in che mani siamo?

    Se questi sono gli esperti deve toccare ferro chi ci si affida 😀

Commenta