Roma, 18 ott –  “Fatti i ca**i tuoi put**na”. Si è rivolta così a Daniela Santanchè una donna di etnia rom, durante la trasmissione Diritto e Rovescio condotta da Del Debbio. ll tema della puntata verteva sulle condizioni in cui vivono i bambini negli accampamenti. La nomade, in collegamento con la trasmissione, ha raccontato di come la figlia di 13 anni sia stata messa incinta da un 36enne. Una pratica che rientra nella normalità per la cultura nomade, una storia che ha suscitato l’orrore e il raccapriccio tra i presenti in studio.

Daniela Santanché, prendendo parola, ha fatto notare che le leggi italiane considerano reato fare sesso con minori di 14 anni, ritenendo giusta la decisione degli assistenti sociali di portarle via la figlia, ancora una bambina. “Mi hanno portato via mia figlia senza dire niente”, si è lamentata la donna, madre di 11 figli. La Santanchè ha risposto: “Ma io mi auguro che le tolgano tutti i figli, non è in grado di educare dei bambini”. E ha rincarato: “Io, se facessi vivere i miei figli in quelle condizioni, in mezzo ai topi, senza mandarli a scuola, me li toglierebbero”. A quel punto la nomade è partita all’attacco con le sue volgarità.

Cristina Gauri

6 Commenti

  1. Se la santanchè si facesse i cazzi suoi sarebbe una bella notizia per gli italiani. Non è ora che lasvi la poltrona ad altri dopo 20 anni che la pagano vome parlamentare solo per andare in TV?

  2. Din, anche te sei un figlio di tr@ia comunista se e’ per quello, ma non te lo vengo a dire in diretta nazionale.

  3. Togliere a quel sacco di lardo e di merda i suoi scarafaggi?… E per darli a chi? Ovviamente, tutto a nostre spese!… Per esseri di tale ignobiltà conclamata, qualsiasi sia il loro sesso o la loro età, l’ unica lingua che capiscono perfettamente, e a cui obbediscono, e la lingua del somaro. Lingua universale je’! Dicevano in Sicilia. B. F. R. (Bastonate, Frustate & revolverate).

  4. concorso morale e materiale a pedofilia.
    In galera dopo averle tolto i figli.
    I magistrati difendono i rom meglio dei loro stessi avvocati.

Commenta