Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 5 ago — Il Green pass è uno strumento coercitivo privo di utilità medica e il suo scopo è unicamente quello di convincere più gente possibile a vaccinarsi, limitando la libertà dei cittadini nel caso in cui questi decidano di non sottoporsi all’iniezione: a dirlo non è qualche no vax oltranzista e «complottaro» ma nientemeno che Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell’università di Padova. «Bisogna essere chiari e onesti con i cittadini per evitare fraintendimenti. Perché sicuramente i casi non diminuiranno dopo l’implementazione» del Green pass «e chi è contrario potrà dire che non serviva a nulla. L’utilità è convincere le persone a vaccinarsi», è la sua candida ammissione ad AdnKronos Salute.



Lo dice anche Crisanti: il Green pass non ridurrà i casi

Non pago, Crisanti passa a puntare il dito contro i non vaccinati accusandoli di rendere cittadini di serie b coloro che si sono sottoposti a vaccinazione. «A me sembra che i cittadini di serie B siano coloro che si sono vaccinati. Hanno accettato tutti i rischi che coloro che rifiutano la vaccinazione non vogliono correre, hanno superato paure e pregiudizi e devono subire le conseguenze di possibili future restrizioni, danni economici e didattica a distanza causate dal comportamento di coloro che non si sono vaccinati». Secondo un ragionamento che definire contorto è un eufemismo, quindi, i no vax sarebbero degli ingrati perché si rifiutano di correre rischi. 

Black Brain

Non è una misura di sanità pubblica

Poi ritorna sulla propria ammissione: «L’uso del Green pass per controllare l’accesso a luoghi pubblici (bar, ristoranti, palestre, teatri e cinema) non è una misura di sanità pubblica; non è stato mai determinato quale potrebbe essere il suo effetto sull’indice di trasmissione del virus ovvero il valore Rt». L’unico beneficio del Green pass è limitato «a proteggere dall’infezione coloro che non sono vaccinati».

In sunto, Crisanti osserva che «sarebbe bello che tutti si vaccinassero con l’obiettivo di dare un contributo per proteggere se stessi, la propria famiglia, le persone care e la comunità in cui si vive. Purtroppo non è così e quindi si deve ricorrere all’adozione di misure come il Green pass per aumentare la percentuale di persone vaccinate». Per chi avesse ancora qualche dubbio…

Cristina Gauri
Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta