Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 1 ott – La macellazione halal? “Una tortura primitiva e straziante verso gli animali”. Lo ha dichiarato Silvia Rizzotto, capogruppo di Zaia Presidente in regione Veneto, facendosi portavoce della proposta di abolire la macellazione degli animali prevista dalla religione islamica. Tutto nasce dal caso di Mestre, dove alcune famiglie di origine bengalese hanno richiesto che venisse servita carne halal nella mensa della scuola frequentata dai propri figli, e da quello, recentissimo, di Bologna, dove in occasione della festa di San Petronio verranno serviti tortellini di pollo per non offendere gli islamici. 



Adesso il Veneto sferra l’attacco al governo, chiedendo la messa al bando della macellazione halal, che prevede la morte per dissanguamento dell’animale sgozzato. Una morte dolorosa e barbara sulla quale però, guarda caso, nessun animalista osa mettere bocca. “La vicenda della mensa halal ha messo a nudo un metodo di macellazione che in Italia non si può più tollerare in quanto primitiva e straziante verso gli animali“, ha attaccato la Rizzotto. “Ora invitiamo il Governo a mettere la parola fine a questa tortura. La pratica halal è una macellazione di fede musulmana che impone che l’animale venga dissanguato mentre è integro e cosciente. Ma mentre in alcuni Paesi europei viene previsto lo stordimento del malcapitato animale, proprio per evitargli una inutile sofferenza, in Italia, nei centri autorizzati, questo non avviene”. E conclude: “È quindi giunto il momento che chi vive in Italia si adegui al progresso e alla civiltà. Non solo perché una vera integrazione passa inesorabilmente dal rispetto delle regole e delle tradizioni di chi ospita, ma anche per dignità verso gli animali: in tal senso, la pratica halal è medioevale, una vera tortura che va abolita”.

Cristina Gauri

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

11 Commenti

  1. Cio che andrebbe abolito è il culto blasfemo e ripugnante degli adoratori dalle facce color merda del “dio” grullhallah.

  2. sono pienamente d’accordo:
    “a roma fà come i romani”,
    si dice….
    e io dico a tutti i musulmani:
    se volete vivere in italia,DOVETE integrarvi.
    e NON, pretendere che siamo noi….ad integrarci con voi.

    differentemente,venite solo a fare i turisti e a spendere….
    oppure statevene a casa vostra,
    dove mangerete tutta la carne halal che volete.

  3. E i progressisti e gli lgtb stanno muti a guardare. Saranno gli ultimi ad essere disintegrati dall’Islam europe al potere.

  4. ?
    già perché animalisti e vegani
    rompono i coglioni ai nostri
    macellai o pellicciai …
    e MAI a muslim ed ebrei ????
    (anche loro fetenti nella macellazione ,
    gli arabi hanno imparato da loro … )

  5. la carne macellata all’antica è migliore, dovrebbero preoccuparsi della vita degli animali non della morte, anzi i nostri macellai dovrebbero aver la possibilità di macellare così o devono farsi mussulmani per farlo?

  6. In pratica gli islamici non mangiano carne ma dolore. Il brutto è che con la buroCRAZYa che permette e forse impone viaggi interminabili per gli animali da macellare fanno mangiare dolore anche a noi… Una volta il maiale lo crescevi tu, chiamavi il norcino e pure ti dispiaceva un po’.

  7. Invece nei nostri è un carnevale di Rio per gli animali? Tutti i macelli vanno aboliti. Ci sono alternative ottime alla carne. Go Vegan!

  8. Nulla di più semplice, non ti piacciono i nostri usi e costumi?
    torna pure nel tuo medio evo e mangiati quello che vuoi.
    Non puoi pensare di comandare solo tu, sia se sei ospite, o padrone di casa. Liberi di andare…..fuori dalle palle.

Commenta