Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 12 nov – “Mentre l’Italia collassa, Amazon ingrassa”, questa la frase ripetuta sugli striscioni esibiti dalle Mascherine Tricolori in un blitz attuato davanti alle sedi di Amazon di tutta Italia. Al centro della protesta lo squilibrio accentuato dall’emergenza Covid: piccoli negozianti costretti a chiudere mentre i grani distributori appunto, “ingrassano”.

Mascherine Tricolori: “Bezos e co. si arricchiscono nella crisi”

“Da una parte centinaia di migliaia di piccole e medie attività rischiano di chiudere per sempre a causa di lockdown, restrizioni e assenza di un vero sostegno da parte del governo, dall’altra le grandi multinazionali che sfruttano la crisi per raddoppiare il fatturato” si legge nel comunicato delle Mascherine Tricoliori, che citano invece di contraltare i giganti del web: “Jeff Bezos (Amazon) ha incrementato il proprio patrimonio personale di circa 74 miliardi (+70%) e ora vanta una fortuna di oltre 200 miliardi, Bill Gates (Microsoft) passa da 98 miliardi a 118 (+20,4%), Mark Zuckerberg (Facebook) da 54,7 a 97,7 (+ 78%), Eric Yuan (Zoom) da 5,5 a 24,7 miliardi (+349%)“.

“No ad amazonizzazione” della società

“Sono piattaforme e servizi privati che a causa delle restrizioni tutti siamo costretti ad utilizzare” continua il comunicato “un sistema che ingrassa a dismisura le grandi multinazionali e devasta il nostro tessuto economico, uccide la piccola e media proprietà e causa milioni di disoccupati. Amazon è un simbolo, non a caso quando si fa riferimento alla “nuova normalità” che ci attende si parla anche di “amazonizzazione” della società”. Come d’altronde appuntato persino dalla Commissione Europea nei casi di Germania e Francia, Amazon farebbe concorrenza sleale nei confronti dei piccoli venditori, esibendo di fatto una volontà di monopolizzare il mercato.

“La crisi pesa solo sugli italiani”

Sotto accusa nel blitz delle Mascherine Tricolori anche la questione fiscale: “I giganti del web non hanno versato negli ultimi 5 anni ben 46 miliardi di dollari di tasse, mentre ne tengono ben 638 in paradisi fiscali. Nel 2019 Amazon ha pagato in Italia appena 11 milioni di euro di tasse, mentre ai nostri imprenditori e commercianti viene chiesto dallo Stato fino all’ultimo centesimo. La crisi non può pesare solo sulle spalle degli italiani!”, rivendicano le Mascherine Tricolori.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

10 Commenti

  1. Non è tanto una questione di output (tasse), è una questione di input (banche, leggi, internet… e “coglioni”) !!! E lì che Amazon ammazza! Un qualsiasi buon direttore di uff. acquisti mi comprende. Il sino-virus strumentale è solo un acceleratore di processo che se vogliam ben vedere smaschera anche.

Commenta