Il Primato Nazionale mensile in edicola

centro d'accoglienza violenzaNapoli, 1 feb – Un giovane 25enne nigeriano, ospite di un centro d’accoglienza a Varcaturo (frazione di Giugliano in Campania, provincia di Napoli), è stato arrestato con l’accusa di aver sequestrato e stuprato un’operatrice della struttura.



I fatti sono avvenuti al Grand Hotel Le Chateaux, che da anni ospita sedicenti profughi. Stando alla prima ricostruzione dei fatti il giovane si sarebbe introdotto nell’ufficio della donna, una 62enne del posto e, dopo aver chiuso a chiave, avrebbe abusato di lei. La violenza ha avuto termine solo perché una collega ha bussato alla porta e il nigeriano, per non destare sospetti, ha lasciato che la vittima aprisse. Intuito che qualcosa non quadrava e dopo il terribile racconto dello stupro, è partita la chiamata al 112, con i Carabinieri della vicina stazione che sono intervenuti per bloccare il clandestino, immediatamente trasferito al carcere napoletano di Poggioreale.

Non è la prima volta che il centro d’accoglienza di Varcaturo balza agli onori delle cronache. Sono già numerosi gli interventi che le forze dell’ordine hanno dovuto porre in essere per sedare animi spesso sopra le righe, frutto anche di una pessima gestione della struttura, controllata dalla cooperativa Family. Nell’estate del 2015 vi fu una violenta rissa fuori dall’albergo, mentre l’anno scorso trenta ospiti sono scesi in strada bloccando la via Domiziana: protestavano perché da mesi la cooperativa non gli corrispondeva la diaria del “pocket money”.

Nicola Mattei

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta