Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 7 feb – Dall’unione delle preesistenti federazioni di Sanità, da un lato, e Medici, dall’altro, nasce ufficialmente l’Ugl Salute. “Un passo fondamentale che darà forza e slancio a un settore messo a dura prova da questi mesi di emergenza. Nonostante le condizioni proibitive in cui ha operato ha mostrato, per mezzo di tutti gli operatori sanitari, la sua faccia migliore. Fatta di professionalità, generosità, senso di appartenenza alla nazione”. Così il segretario generale del sindacato, Francesco Paolo Capone, che ha tenuto a battesimo la nascita della federazione unica nell’augurio “di ottenere sempre maggiori risultati, nel solco della tradizione del nostro sindacato sempre e comunque dalla parte dei lavoratori”.



Gianluca Giuliano è il nuovo segretario dell’Ugl Salute

Alle parole di Capone si è unito Gianluca Giuliano, già segretario nazionale del comparto Sanità e da oggi nominato nello stesso ruolo nella nuova Ugl Salute. Un riconoscimento dopo numerose battaglie condotte negli anni, ultima in ordine di tempo quella per il rinnovo (atteso da 14 anni) del Contratto collettivo della sanità privata. Ringraziando il segretario generale, parla di un passaggio “fondamentale per la crescita della nostra organizzazione. L’interazione tra medici e altri professionisti, nell’ottica di lavoro di squadra, contribuirà sicuramente a sconfiggere la pandemia e a far crescere l’organizzazione”.

Black Brain

La sfida: rilanciare il Servizio sanitario nazionale

“Continueremo – spiega – a lavorare per un nuovo Ssn, per l’adeguamento degli stipendi alla media europea e per la sicurezza sui luoghi di lavoro. Continueremo la nostra lotta per lo sblocco del turn over e per nuove assunzioni con forme di contratto a tempo indeterminato per fronteggiare le carenze strutturali degli organici. La pandemia ha messo a nudo il fallimento del Ssn così come è stato pensato. Noi come Ugl Salute siamo pronti a fornire il nostro contributo per rilanciarlo partendo da fondamenta solide rappresentate dai lavoratori”.

Nicola Mattei

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta