Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 25 mag — Anche il comitato nazionale di bioetica apre all’obbligo vaccinale: «Non ci sono ostacoli giuridici». Lo afferma Laura Palazzani, vicepresidente del Comitato nazionale di bioetica, ospite di 24 Mattino su Radio24. «E’ possibile da un punto di vista giuridico, bisogna capire se è un’iniziativa opportuna». 



Obbligo vaccinale, per il comitato di bioetica non ci sono ostacoli

In sostanza, per la Palazzini la libertà individuale di scelta è subordinata al raggiungimento dell’immunità di gregge. «Uscire dalla pandemia è un obiettivo comune. Quindi sarebbe importante sapere quante persone mancano per raggiungere l’immunità di gregge, questo numero non lo conosciamo ad oggi». Certo, sarebbe meglio non imporre nulla, e se gli italiani saranno obbedienti e si vaccineranno in numero necessario per ottenerla, non vi sarà bisogno di obbligare nessuno. In caso contrario, invece… «Per noi, come consiglio al governo, non ci deve essere obbligo vaccinale, ma non va escluso. Noi puntavamo sull’adesione volontaria e su una campagna di comunicazione che non c’è stata».

Anche Pregliasco è d’accordo

Alle parole della Palazzani sull’obbligo vaccinale fanno eco quelle del virologo Fabrizio Pregliasco. «Spero che non si debba arrivare alla seconda sconfitta di introdurre l’obbligo vaccinale — afferma —. La prima sconfitta è stata quella di dover mettere l’obbligatorietà per i sanitari, visto che è rimasto un piccolo zoccolo d’oro che non si vuole vaccinare. Sono pochi ma sono testimonial negativi perché se un medico non si vaccina finisce che attorno a lui le persone non si vaccinano e quindi è un problema. Può darsi che si debba arrivare a questa ‘extrema ratio’ per la popolazione».
Prima di arrivare alla misura estrema dell’obbligo vaccinale «dobbiamo provare con altre modalità, utilizzando le farmacie, coinvolgendo di più i medici di famiglia e andando in modo attivo a ricercarli». Inoltre «in questo momento non c’è una percezione della gravità della malattia visto che il virus nella maggior parte dei casi ha un andamento benigno».
Cristina Gauri
Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Articolo precedenteDonnarumma se ne va. Ecco chi è il nuovo portiere del Milan
Articolo successivoNemica Bielorussia. Quegli aerei dirottati che non fecero infuriare l’Ue
Classe 1977, nata nella città dei Mille e cresciuta ai piedi della Val Brembana, dell’identità orobica ha preso il meglio e il peggio. Ex musicista elettronica, ha passato metà della sua vita a fare cazzate negli ambienti malsani delle sottoculture, vera scuola di vita da cui è uscita con la consapevolezza che guarire dall’egemonia culturale della sinistra, soprattutto in ambito giovanile, è un dovere morale, e non cessa mai di ricordarlo quando scrive. Ha fatto uscire due dischi cacofonici e prima di diventare giornalista pubblicista è stata social media manager in tempi assai «pionieri» per un noto quotidiano sabaudo. Scrive di tutto quello che la fa arrabbiare, compresi i tic e le idiozie della sua stessa area politica.

6 Commenti

  1. E come fanno, vanno a prendere le persone a casa con la forza? Basta un tampone per arrivare in Svezia(PAESE CIVILE) dove non c’è nessun obbligo, non c’è la stessa dittatura, ci sono moltissimi altri paesi più liberi. Che cavolo, possono arrivare i migranti sulle nostre coste e noi non possiamo spostarci? (una provocazione , certo che si può), sarebbe il colmo! Premesso che se faranno una cosa del genere immagino che ci saranno delle conseguenze.. ho citato la soluzione più pacifica. Poi ci saranno altre cose.. proteste.. e non c’è bisogno che le elenchi. Per me, se è vero, perchè potrebbero incontrare moltissimi problemi legali, anche di tipo penale magari e ci sono molti giuristi che ci stanno già lavorando, significherebbe anche fregarsene della Costituzione italiana che sancisce che nessuno può essere obbligato contro la sua volontà a un trattamento sanitario (sperimentale). Stanno giocando col fuoco, nemmeno la dittatura sanitaria Israele è arrivata a tanto e non penso che lo faranno. In caso però è giusto prendere le contromisure ed essere pronti a tutto. Ricordiamo che la somministrazione di un farmaco sperimentale contro la volontà del soggetto è inequivocabilmente in contrasto con le norme del Codice di Norimberga.
    Ricordiamo che si tratta di “sieri sperimentali” dei quali non si conoscono “potenziali” effetti a lungo termine..
    Ricordiamo anche ai nostri virologi da salotto, cosa ha detto lo stesso Consiglio D’Europa: “Nel rapporto approvato si evidenzia che “gli Stati devono informare i cittadini che la vaccinazione non è obbligatoria e che nessuno deve farsi vaccinare se non lo vuole”, e bisogna “garantire che nessuno sarà discriminato se non è vaccinato”.

  2. Una persona che risulta laureata in filosofia con dottorato in bioetica (non in legge) dice a tutto il popolo italiano che non ci sono ostacoli giuridici alla obbligatorietà dei vaccini sperimentali covid.Non era meglio affidarsi ad un costituzionalista??
    Il primo principio del Codice di Norimberga richiede il consenso volontario e informato delle persone che ricevono il trattamento e partecipano ad un esperimento clinico.Fu’ stabilito per evitare in futuro che alcuni medici(in questo caso nazisti) sperimentassero su cavie umane senza consenso.E oggi non si puo’ dare un consenso “informato” dato che nemmeno i produttori hanno studi a medio lungo termine sugli effetti collaterali futuri di questi vaccini completamente diversi da quelli tradizionali e quindi non possono darci alcuna informazione.

  3. https://www.youtube.com/watch?v=cziHaYrwjS8 interessante intervista sull’argomento. Serve una valutazione libera da parte del medico curante, che non deve subire pressioni. Una persona equilibrata che fa una analisi in discontinuità col “pensiero unico dominante”. Commento invece la frase:
    “sarebbe meglio non imporre nulla, e se gli italiani saranno obbedienti…” non è certamente una frase democratica ma da dittatura, tradotto: se accettate con le buone bene, altrimenti ve lo imponiamo. Se la avesse usata Stalin(è un modo di dire), nessuno si sarebbe stupito.

  4. oBBLIGO VACCINALE PER I TROLL ANALI DEL BD CHE BIVACCANO H24 SUL WEB
    OBBLIG VACCINALE PER GLI EUROMANI DELLA RAI-PD-NEWS24
    OBBLIGO VACCINALE PER I DEBBBUNGHER A COTTIMO DEL GOVERNICCHIO DI SCAPPATI DI CASA,
    BALORDI, MASSONI, TANGENTARI, CIABATTARI ED EBBRI DI GIOIA METICCIATRICE!

Commenta