Il Primato Nazionale mensile in edicola

Pescara, 3 nov – Sono ormai all’ordine del giorno le tensioni e gli episodi spiacevoli, spesso culminati in arresti o denunce, tra cittadini italiani – esasperati dalle misure di contenimento del virus e le limitazioni della libertà personale – e tutori dell’ordine, che – spesso in maniera fin troppo zelante e utilizzando metodi violenti decisamente poco commisurati alla situazione – queste misure le devono far rispettare.

L’ennesimo episodio

Così, dopo l’incredibile vicenda della signora fiorentina placcata e semistrangolata da un agente perché non indossava il dispositivo di protezione individuale, ecco il poco edificante video che ci arriva da Pescara ed è diventato virale nelle scorse ore. Il filmato risale alle 18:30 di ieri 2 novembre. In corso Umberto I, angolo con via Cesare Battisti, gli agenti di polizia municipale hanno notato una coppia di giovani a passeggio con la mascherina abbassata.

In cinque agenti contro un ragazzo

Avvicinatisi ai due, i vigili avevano intimato loro di indossare il dispositivo come previsto dalla legge, in modo cioè che coprisse bocca e naso. Ma la coppia si era dichiarata contraria all’imposizione, asserendo che la ragazza era in stato interessante. Alla richiesta di fornire le generalità ed esibire i documenti di identità è nato un alterco, culminato quando ben 5 agenti hanno tentato di immobilizzare il giovane torcendogli le braccia dietro la schiena. A quel punto una piccola folla si è radunata intorno alla scena, iniziando ad urlare contro l’azione dei vigili, giudicata da tutti eccessiva e fuori luogo: «Infami! Mer*e! Vergognatevi!». Dopo oltre mezz’ora la polizia – intervenuta in aiuto della municipale – è riuscita a trascinare entrambi i giovani in questura. Il ragazzo dovrà rispondere di lesioni, violenza, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, mentre la ragazza è stata denunciata a piede libero.

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Buongiorno.. Ieri sono stato a Cuneo.. Ho camminato per circa 50 minuti.. Intorno alla 16 e alle 18..ho visto tante persone con la mascherina abbassata. Solo sulla bocca.. E fin li ci può stare.. Alcuni anziani potrebbero avere difficoltà a respirare.. Ma poi ho visto tanti negri e marocchini e rumeni senza.. In pieno centro.. Nessun vigilia o poliziotto.. Allora. Le regole valgono solo per gli italiani?? Siamo così coglioni da automassacrarci ma consentire agli altri di fare io cazzo che vogliono??
    Onore a Benito Mussolini..

  2. Caro Demetrio, i ben noti comunisti si inginogghiano davanti ad una persona di colore morta durante un arresto per furto negli stati uniti, pluripregiudicato purtroppo con problemi sanitari che i poliziotti non potevano conoscere.
    In quella occasione, gli stessi che ora sostengono le forze dell’ordine italiane, condannava o la polizia per il modo crudo con cui agiva.
    Se guardate il video noterete che usano gli stessi sistemi. Peccato nel video di Pescara sia solo per una cazzo di mascherina.
    Il giovanotto in questione non è uno stinco di santo ma il modo in cui viene trattata un persona in Italia è assolutamente inaccettabile.
    Se non è regime spiegatemi cosa è!
    Saluti

Commenta