Il Primato Nazionale mensile in edicola

Firenze, 23 mar – Meraviglie, ma soprattutto orrori, delle dirette su Zoom: durante una seduta del consiglio comunale di Firenze un consigliere ha fatto pipì in streaming – dapprima senza accorgersene – davanti agli imbarazzatissimi presenti. Il video è rimbalzato sui social diventando, come prevedibile, immediatamente virale. Lo riferisce l’Arno.



Il consigliere fa pipì in diretta streaming

Protagonista dello scivolone telematico è Enrico Conti, consigliere in quota Pd che presiede la commissione Sviluppo economico di Palazzo Vecchio. Conti stava partecipando alla seduta del consiglio comunale quando ad un certo punto ha avvertito l’impellente necessità di andare in bagno. Per non perdersi la discussione in corso, ha pensato di portarsi il tablet alla toilette. Lo stesso tablet con cui era collegato in streaming. L’uomo, pensando che la telecamera fosse disattivata, si è – per fortuna – voltato verso il muro per fare, per l’appunto, pipì. Finché si è accorto dell’errore, e si è voltato con evidente imbarazzo verso la telecamera. A quel punto ha cercato frettolosamente di rimediare all’errore, ma ormai era troppo tardi: tutto il consiglio lo aveva ormai visto mentre faceva pipì.

E poi si giustifica così

Lo scivolone si è verificato mentre l’assessore alla Casa, durate un question time, stava rispondendo ad una domanda posta da un consigliere della Lega. Conte si è giustificato così: «È stata una svista, dovevo intervenire e non volevo perdere la prenotazione. Quando sono andato in bagno ho spento la telecamera del mio tablet ma poi si è riattivata». Alla fine il consigliere si tolto d’impaccio con grazia. E’ già tanto che non abbia detto: «sono stati gli hacker».

 

Cristina Gauri 



La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta