Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 23 mar – Dopo Facebook e Twitter, anche l’app social più amata dai giovanissimi, TikTok, applicherà un banner sui video che contengono “fake news” o informazioni non verificate.



TikTok: “Passo avanti contro fake news”

La funzione anti “fake news” di TikTok già attiva in altri Paesi, ora è stata lanciata anche in Italia. Lo annuncia Gina Hernandez, Product Manager, Trust & Safety, con un post: il fine ultimo di questo aggiornamento è quello di limitare “la condivisione all’interno della community”. Contro le fake news, annuncia la funzionaria di TikTok “facciamo un passo in più – informando direttamente gli utenti quando individuiamo un video che contiene informazioni non dimostrate, con l’obiettivo di limitarne ulteriormente la condivisione”.

Le notifiche agli utenti

In breve, se un video su TiKTok veicola  contenuti non verificati assimilabili a “fake news”, riceverà un banner che avverte gli altri utenti di questo “pericolo”; al Creator che lo pubblica, invece, apparirà  una notifica per informarlo di quanto accaduto. Anche all’utente che volesse condividere il video  “non verificato”, apparirà una notifica. Il popolare (e discusso) social collabora già con organizzazioni leader nel fact checking come PolitiFact, Lead Stories, SciVerify e, in Italia, con Pagella Politica.

I precedenti del social

A febbraio è arrivata la stretta del Garante su TikTok: il social amatissimo dai teenager blocca da allora l’accesso ai minori di 13 anni. Inoltre valuterà l’utilizzo di sistemi di intelligenza artificiale per verificare l’età degli utenti. Decisione che arriva dopo i recenti e numerosi fatti di cronaca legati a un uso incontrollato del social. A partire dalla morte per auto-soffocamento di una bimba di 10 anni.

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Come molti sanno, le “fake news” spesso sono in realtà notizie vere ma che non piacciono ai poteri occulti delle nostre demoplutocrazie.In sostanza qualsiasi notizia che sveli gli inganni che il potere utilizza per sottomettere e condizionare popoli interi viene bollata come falsa.E si è visto che chi giudica se una notizia è vera o no è spesso un burattino pagato da chi manipola l’informazione per fini di potere e di controllo

Commenta