Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 16 dic – Virginia Raggi si è vantata sui social di aver “finalmente” sostituito i cestini dell’immondizia della città con un design più pregevole. “Ecco i nuovi cestini in ferro che sostituiranno nel centro storico quelle orribili buste di plastica trasparenti appese” ha scritto Virgy. “Se supereranno i test prenderanno il posto dei vecchi in tutto il centro”.



Raggi: “Secchi belli e decorosi”

Prima di loro, le “orribili” buste di plastica trasparenti, imposte dai livelli di sicurezza antiterrorismo. Questi nuovi sarebbero addirittura frutto di anni di progettazione:  “In questi anni abbiamo lavorato a qualcosa di diverso. È stato un lavoro complesso, perché è stato necessario mettere d’accordo diverse esigenze”, scrive ancora la Raggi. “Non è stato semplice” aggiunge “Le piazze, le vie di Roma sono da tutelare e preservare e per questo anche le più piccole cose devono essere belle e decorose. Volevamo un modello che rispettasse tutti questi principi e ovviamente fosse anche pratico e sicuro”.

Ma l’ironia dei Romani (e di Taffo) è implacabile

“Belle e decorose”: leggendo però i commenti al post della Raggi, pare che i romani di bello o decoroso in questi nuovi cestini la cui progettazione è andata avanti addirittura anni non ci sia proprio niente. Il commento più frequente è, infatti, quello che paragona la nuova opera del sindaco pentastellato a un’urna cineraria. “Le ho viste un po’ più piccole al Verano”, ironizza un utente. ““Un lavoro complesso” È’n secchio virgì, un secchio”, scherza un altro. A mettere il sigillo sulla questione, poi, arrivano i social media manager di Taffo Funeral Service, l’impresa di pompe funebri celebre per l’ironia scorretta: “A noi piacciono. Sono proprio nel nostro stile”, scrivono tra i commenti al post della sindaca.

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Cari Romani, lo volete un consiglio spassionato per il vostro bene? Liberatevi una volta per tutte e per sempre della vostra sindaca!

Commenta