Il Primato Nazionale mensile in edicola

Rimini, 12 set – Paura e follia a Rimini, dove un immigrato somalo ha accoltellato cinque persone, tra cui un bambino di soli 6 anni. Che ora, ricoverato d’urgenza, è in fin di vita. Il crimine è avvenuto ieri sera sull’autobus della linea 11 della città romagnola, e più precisamente nel quartiere di Miramare. Due controllori (due donne) si avvicinano al cittadino somalo per chiedergli di favorire il biglietto. Per tutta risposta, l’immigrato sfodera un coltello: ferisce entrambe le donne nel bel mezzo dell’autobus, con i passeggeri terrorizzati che danno l’allarme. L’uomo fugge e, per strada, inizia a menare fendenti a chiunque gli capiti a tiro. Tra questi c’è, appunto, un bambino di 6 anni, a cui l’immigrato recide la giugulare.



Furia omicida

Sul luogo del misfatto arrivano le ambulanze: i due controllori, come riporta il Resto del Carlino, vengono subito portati all’ospedale di Cesena. Una delle due donne, ferita al collo, è messa male. Nel frattempo, il criminale somalo, fuggendo tra le vie di Rimini, tenta di rubare la macchina a due automobilisti. Ma i vari tentativi vanno a vuoto. Per la polizia, intanto, è partita la ciaccia all’uomo. Grazie alle indicazioni dei testimoni, gli agenti fanno fermare il Metromare, ed è proprio lì che viene trovato l’immigrato, che viene prontamente immobilizzato e arrestato.   

Leggi anche: Somalo violenta due ospiti della comunità per minori dove lavorava: arrestato

Chi è il somalo che ha terrorizzato Rimini

Non si sa ancora molto del somalo che ha portato follia e terrore a Rimini. Ha 26 anni e la sua residenza era una struttura della Croce rossa. Alcuni mesi fa aveva richiesto lo status di rifugiato. In passato aveva già manifestato un carattere aggressivo e violento. Al momento dell’arresto non pare fosse sotto l’effetto di alcol o sostanze, ma per questo servirà la conferma delle analisi. Per ora, quindi, gli inquirenti non escludono nessuna pista, neanche quella di terrorismo, dato che ieri era una data simbolica: il ventennale dell’11 settembre.

Vittoria Fiore

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

6 Commenti

  1. Ma qualcuno al potere lascia che si colpiscano così le persone…, manco negli anni della guerra civile accadeva per così lungo tempo. Quanti anni è che viviamo questa situazione? Lamorgese o ammetti o dimettiti.

Commenta