Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 29 mag – Rapina una farmacia a Roma armato di pistola per poi pentirsi e riconsegnare tutto. Al farmacista ha chiesto scusa, dicendosi disperato per aver perso il lavoro.



Rapina in farmacia a Roma

La rapina in farmacia avviene a Roma, per la precisione nella zona di Vermicino. L’uomo ha rapinato una farmacia ma poi, pentito del gesto, ha deciso di restituire il bottino di 7500 euro. Il furto è avvenuto ieri, quando il ladro, col volto coperto e armato di pistola, ha rapinato una farmacia comunale in via Tuscolana Vecchia. E’ poi scappato coi soldi della cassa.

Una svolta inattesa

La rapina si è verificata l’altro ieri pomeriggio ma, già ieri mattina, il ladro ha deciso di tornare sul luogo del delitto e, intorno alle, 8, ha riconsegnato tutto il maltolto allo sbigottito farmacista. Nel riconsegnare i soldi, avrebbe anche porto le sue scuse all’uomo, dicendo: “Sono disperato perché ho perso il lavoro“. L’uomo si è mantenuto sempre a volto coperto e al farmacista vittima della rapina ha anche mostrato l’arma usata per portarla a termine, che si è rivelata una pistola giocattolo.

Il racconto del farmacista ai Carabinieri

A raccontare l’incredibile storia è stato proprio il farmacista che, dopo il pentimento del ladro, si è presentato presso la caserma dei carabinieri che stavano indagando con il Norm di Frascati su quanto avvenuto.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta