Il Primato Nazionale mensile in edicola

oma, 12 lug – Un tifoso della Nazionale si è lasciato un po’ troppo prendere dall’euforia per la vittoria agli Europei, a Roma. E si è ritrovato un fucile puntato in faccia.



Roma, tifoso troppo “focoso”

A Roma ieri come in tutte le città migliaia di tifosi si sono riversati nelle piazze e nelle strade del centro per festeggiare la vittoria dell’Italia campione d’Europa contro l’Inghilterra. Un tifoso un po’ troppo eccitato, con indosso una maglietta degli azzurri, ha quindi deciso di scavalcare la recinzione che delimita l’Altare della Patria in piazza Venezia avvicinandosi al monumento al milite ignoto.

La reazione del militare

Mal gliene incolse, però, perché dopo una manciata di secondi uno dei due miltiari che da sempre presidiano monumento al milite ignoto si è avvicinato con il mitra in spalla al tifoso incauto intimandogli di indietreggiare. Il cadetto della Marina Militare ha infatti abbandonato momentaneamente la postazione per allontanare il tifoso scalmanato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Welcome to Favelas (@welcometofavelas_4k)

Arrestato e denunciato

Come si evince dal video, reso virale dal profilo Instagram di Welcome to favelas, il tifoso ha alzato le mani e terrorizzato si è dato ag ambe. Una volta uscito dall’area delimitata dalla cancellata che circonda l’Altare della Patria è stato però raggiunto da alcuni agenti di polizia e, secondo Il Messaggero, sarebbe stato fermato e tradotto in commissariato dove è stato identificato e denunciato. La prossima volta imparerà a rispettare l’Italia non solo sul campo da calcio ma anche rispettando i suoi caduti.

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. Poreeeeello, diranno tutti! Forse la gente non sa più, non é più abituata al fatto che le sentinelle armate stanno lì, non a fare le belle statuine, ma la guardia ad un dato sito sensibile, in questo caso una Guardia d’onore. E poi, perché tutti se só fissati có stó cadetto!? È vestito da cadetto? C’ha lo spadino? NO! È un militare della Compagnia Alta Rappresentanza della MM, inquadrata nel 3º Rgt San Marco, da cui il Leone Marciano sulla manica. Tutti fissati su un dettaglio, irrilevante ai fini della notizia, ma si vuole sbagliare….

Commenta