Il Primato Nazionale mensile in edicola

14055683_1188258327883906_360195938_nRoma, 26 ago – C’è un signore, forse è un anziano, comunque ha i capelli bianchi, non sappiamo se di suo o a causa della polvere e dei calcinacci. Due giorni fa lo hanno estratto, fortunatamente vivo, dalle macerie di Amatrice. Ebbene, ora qualcuno deve andare a spiegare a quel signore che i tizi che lo hanno tirato fuori, lì non ci potevano stare. O forse ci potevano stare, ma comunque si stavano solo facendo pubblicità. E comunque sono delle bruttissime persone. Forse, in ossequio alla Costituzione antifascista, qualcuno proporrà di riportarlo sotto le macerie. Quell’uomo è stato infatti salvato dai volontari della Salamandra, l’associazione di Protezione civile nata su impulso dell’attività solidarista di CasaPound Italia.



Un fatto intollerabile, per molti, che evidentemente si sentono depositari del monopolio della solidarietà. Solo in un’epoca di smarrimento politico ed esistenziale poteva accadere a qualcuno di doversi giustificare per il fatto di salvare vite e donare se stesso al proprio popolo. È esattamente la fase che viviamo noi. Su internet, il tam tam è partito subito: illustri sconosciuti hanno cominciato ad avvertire la popolazione di non donare beni alla Salamandra. Perché, dicono, non hanno le carte in regola. In realtà sono fascisti. Sono solo d’intralcio agli aiuti veri. Usano la solidarietà per farsi pubblicità. Alla fine persino l’ineffabile sindaco di Parma Pizzarotti ha rilanciato il fondamentale appello.

Ovviamente, mentre certa gente redigeva le tabelle dei soccorritori buoni e di quelli cattivi, i volontari della Salamandra erano già sul posto, dalle 8 di mattina del giorno stesso del terremoto. Hanno passato una giornata intera a scavare. Hanno salvato delle vite. Hanno, purtroppo, anche recuperato dei morti. Poi hanno cominciato a 14095851_1208415799223094_2189626719667046764_nportare gli aiuti. Tonnellate di aiuti, raccolti in tutta Italia. Costo totale a carico dello Stato per tutta l’operazione: zero euro, nemmeno i rimborsi che pure per certe attività sarebbero dovuti. Nei vari video diffusi on line, si vedono i volontari della Salamandra che collaborano alla luce del sole con le istituzioni sul campo. Non è chiaro come possano farlo se, come dicono alcuni, si tratta si volontari tarocchi, senza carte in regola, imbucati dell’ultima ora. Non è chiaro, se è per questo, come possano aver tenuto per due mesi un campo di smistamento aiuti a Poggio Picenze, in Abruzzo, dopo il terremoto del 2009, riscuotendo il plauso delle autorità cittadine. Non è chiaro neanche, se davvero sono così millantatori e truffatori, come possano aver gestito ben due campi dopo il terremoto in Emilia, uno dei quali risulterà il meno oneroso per le casse dello Stato di tutta l’emergenza.

Insomma, alcuni gendarmi del pensiero sono più gendarmi dei gendarmi veri, che sull’azione della Salamandra non hanno mai trovato nulla da ridire. Tutto fatto in piena legittimità e con le dovute autorizzazioni. Beh, tranne l’autorizzazione di legittimità politica rilasciata dalla autorità morali antifasciste, si intende. Sempre sulla rete, c’è chi si lamenta per l’eccessiva pubblicità data agli interventi di questo gruppo. Ma chi vuole farsi pubblicità fa la duck face su Instagram, non parte all’alba, saltando il lavoro e lasciando a casa la famiglia, per raggiungere il luogo di un’ecatombe, rischiando la vita per le continue scosse di assestamento e mettendosi a scavare tra le macerie. E se anche lo facesse per pubblicità, beh, ben venga, se questi sono i risultati. Del resto, in un mondo spesso opaco com’è quello della solidarietà, dare visibilità alle proprie azioni è qualcosa che risponde anche a un’esigenza di trasparenza. Per non parlare del fatto che, a fronte di video e foto che immortalano la consegna degli aiuti e il salvataggio dei superstiti, c’è stato chi li ha accusati di essere dei finti volontari. Non avessero messo le foto e i video cosa avrebbero detto? Probabilmente che il terremoto l’avevano causato loro.

Giorgio Nigra



La tua mail per essere sempre aggiornato

12 Commenti

  1. “Non ti curar di loro ma guarda e passa”, che ciarlino pure resta il grande merito dei ragazzi della Salamandra che da veri volontari ed in condizioni rischiose hanno dato il meglio di se stessi, assieme ad altri per aiutare i nostri connazionali in grave difficoltà.

  2. alla faccia di queste nullità stasera porterò a CP 8 scatoloni di materiale sanitario da mandare ai terremotati!

  3. Feccia rossa. Lasciamoli emettere i propri peti vocali e pensiamo a continuare a fare il bene della nostra gente e terra.

  4. Gli ho visti infatti i compagni dei centri sociali, i grillini, i benpensanti come Saviano, Gramellini, Gad Lerner e merde varie a scavare le macerie, in nome dei “valori della repubblica democratica e antifascista”! Gli ho visti i migranti “arricchimento culturale” darsi da fare volontariamente per aiutare chi gli ha “accolti”, sè no messi lì dalla stampa per fare una bella marchetta! Ho visto madama Boldrini andare a fare una passerella macabra, con tanto di selfie e retorica mielosa!
    E’ proprio vero che il terremoto ha colpito le persone sbagliate.

  5. Onore e merito a questi ragazzi ,a tutte le persone che rischiano la propria vita per gli altri ,il sole tornerà ad illuminare questi paesi , risorgeranno più forti più belli di prima , ma , grazie anche a questi ragazzi angeli nel cuore ma con tanto fuoco nelle braccia
    E poi diciamocelo , sono 70 anni che fanno pubblicità queste zecche , su qualsiasi cosa , ben venga Salamandra , casa Paund , e perché no ben vengano anche i catto comunisti purché si tirino su le maniche .

  6. Onore e grande plauso ai volontari della Salamandra . Una lezione di solidarietà VERA e DISINTERESSATA ai moralizzatori di regime e ai falsi samaritani delle varie Onlus S.p.a. Alle zecche dell’antifascismo in s.p.e. tutto il disprezzo dei veri Italiani.

  7. Se ci fossero più ragazzi come quelli di CasaPound potremmo guardare con maggiore fiducia all’avvenire dei nostri figli e avere più certezze sulle loro qualità umane di amore e solidarietà verso gli italiani in difficoltà. Onore a questi splendidi ragazzi e, ricordiamoci, a ciascuno il suo…januae inferi non prevalebunt. In alto i cuori.

  8. Questo antifascismo dettato dai massoni stranieri che si sono impossessati del paese, Banca d’Italia inclusa(privatizzata dai massoni italici traditori nel 1992), hanno veramente rotto le pa..l..e.

  9. Purtroppo la mamma degli scemi è sempre incinta! Forza Ragazzi, un plauso da tutti gli italiani ed un GRAZIE immenso per il lavoro che avete fatto e state facendo! L’Italia dev’essere “ricostruita” e voi lo state facendo egregiamente. Questa è la differenza tra voi ed i sinistrati PDioti che plaudono ai centri sociali ed ai no-border….
    Se questo significa antifascismo IO SONO FASCISTA FIN NEL MIDOLLO!
    GRAZIE RAGAZZI

  10. Qualcuno può dirmi perché non si può destinare a CP il 5xmille o 2xmille, io gli vorrei destinare anche l’8xmille.

Commenta