Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 21 mar – Sardegna, circa 100 persone in un bar di Villamar (Cagliari) che stando alle restrizioni anti Covid avrebbe potuto ospitarne non più di venti. Intervengono i carabinieri della compagnia di Sanluri, per gli accertamenti del caso.

Sardegna, una motosega al bar

Ma durante il controllo dei militari alcuni avventori del locale iniziano a protestare e polemizzare. Uno di loro, un agricoltore del posto, si fionda verso la propria auto. Apre il bagagliaio e afferra una motosega, per poi accenderla brandendola pericolosamente verso l’alto e accelerandola ripetutamente. Un gesto incredibile, costato una denuncia per porto di oggetti atti ad offendere e disturbo della quiete pubblica al 40enne agricoltore. L’uomo è stato infatti identificato e sottoposto a perquisizione personale dalle forze dell’ordine. E la motosega gli è stata conseguentemente sequestrata.

Come riportato da L’Unione Sarda, l’intervento dei militari di Sanluri è stato compiuto nella serata di ieri nel corso dei consueti servizi di monitoraggio per l’emergenza sanitaria. Un intervento avvenuto in seguito a una chiamata al 112, verosimilmente da qualche residente di Villamar. Anche il titolare del bar, un 43enne, è stato sanzionato perché non ha evitato l’assembramento all’interno e all’esterno del proprio esercizio pubblico. Non aveva neppure affisso l’obbligatorio cartello in cui viene specificata la capienza massima di avventori nel locale (venti persone). Stando a quanto accertato dai carabinieri, sul posto non era stata rispettata neanche la distanza prevista di almeno 1 metro.

Arrivederci zona bianca

La Sardegna, dopo un breve periodo di zona bianca, passerà domani in arancione. Colore, quest’ultimo, che molto probabilmente accompagnerà l’isola per tre settimane. Fatta eccezione per il passaggio al rosso, come in tutta Italia, nei giorni di Pasqua.
Molti imprenditori e commercianti sardi sembrano però intenzionati a protestare per la decisione del governo. Secondo La Nuova Sardegna, delusione e rabbia stanno montando anche a causa del silenzio della politica locale in seguito all’annuncio della zona arancione.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Quell’agricoltore ha solo esagerato.
    È un suo modo per difendersi dai viruses che stavano li intorno.

  2. Non vorrei essere al posto dell’infame che ha chiamato i carabinieri perche’ questo prima o poi verranno a sapere chi e’

Commenta