Il Primato Nazionale mensile in edicola

dittatore Pyongyang Tommasi 1Roma, 16 apr – A furia di vedere dittatori dappertutto, alla fine anche le associazioni lo diventano e perfino…le città. Gli approfondimenti li lasciamo agli esperti in materia di disturbi della personalità, ma l’ossessione di Saverio Tomasi nel trovare ‘cattivi’ utili alla sua noiosa narrazione tocca l’ennesimo apice. E così, dopo il dittatore che di nome faceva Boko e di cognome Haram, abbiamo un nuovo collega: il “dittatore Pyongyang”.

Tommasi dittatore PyongyangVedere per credere: il post incriminato, vergato sulla sua pagina facebook fra un profluvio di buonismo ed un esercizio di boldrinismo militante, è stato poi tolto e sostituito, con tanto di scusante da campionato mondiale di arrampicata sugli specchi.

Non è d’altronde la prima volta che Tommasi fa confusione, rimediando lo scherno dei quel popolo della rete che poi è lo stesso che gli permette di campare a suon di clickbaiting. Non solo Boko Haram: è passata alla storia delle gaffe da social network anche la disavventura all’aeroporto di Bologna, dove il nostro si lamentava dell’assenza di fasciatoi per i bambini nei bagni degli uomini, attaccando un pippone sul presunto sessismo dello scalo felsineo. Ricevendo per tutta risposta un commento del social media manager del ‘Marconi’: in tutto il terminal sono presenti servizi appositi allo scopo, bastava spòp guardare davanti al proprio naso.

Chissà le figuracce a giochi come “Nomi, cose e città” e altri. E chissà che adesso, con il Tommasi ferito dalle pernacchie di tutta Italia, non ci costringa ad ospitare qualche profugo vittima del dittatore Pyong…Kim Jong-un, pardon.

Nicola Mattei

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. per me è assolutamente IMPOSSIBILE che una persona adulta mediamente informata possa commettere degli svarioni simili, solo impossibile senza scusanti di sorta che vadano dalla stanchezza (magari dopo aver girato internamente “per chilometri -testuale- il piccolo aeroporto di Bologna) allo stress (per non avere trovato i bagni unisex con fasciatoi) o altro ancora.

    l’unica spiegazione possibile -a mio personale avviso ovviamente- è che queste boiate incredibili siano scritte APPOSTA,con l’unico scopo di portare traffico e click alle sue pagine (ivi compresi i “video” caricati su you tube) per monetizzare il tutto tra insulti e “perculate” varie, che però in termini web…pagano.

    se fosse così però…quella virtù chiamata DIGNITA’ sarebbe persa per sempre per un mero motivo economico e credo altresì difficlmente recuperabile ancora…più o meno come i fasciatoi “perduti” al Marconi di Bologna.

    A proposito…chissà che fine avrà fatto la pubblicizzata denuncia dell’Aeroporto (con ingente richiesta danni da destinare ad una ludoteca di quartiere) perchè questo aveva replicato garbatamente (diritto peraltro sancito dalla Legge sulla Stampa) che i fasciatoi unisex erano invece presenti e segnalati con intuitivi cartelli ?

    mi sa che la ludoteca di quartiere dovrà aspettare ancora…magari confidando in una donazione dello spietato dittatore KABUL dell’Afghanistan !

  2. Ma come si fa ad essere così inutilmente “Testa di Cazzo” secondo me alla gara delle teste di… arriva secondo, e lo sapete perchè?
    Perchè è una testa di… Scusate il termine, ma quando ce vo’ ce vo’.

  3. ” avevo pubblicato, nel mood dell’articolo in bozze, un pezzo dell’intro che “in brutta” invece deciso di cassare. Ma “in bella” avevo copia-incollato quello sbagliato. Roba normale (…)

    Dunque, anche questa volta, cari e maledetti NAPALM51, avete fatto la vostra infinita figura di merda. Mi avete violentato, ma senza successo. A voi importa poco, delle vostre figuracce, lo so, vi basta creare casino e notizie fake. Ci campate, stuprando la verità e l’intimità delle persone, so pure questo. Ma so anche che le persone per bene vi pisciano in testa, e alla fine resterete soli, a urlare la vostra violenza contro il sole. A urlare il vostro “wifi gratisss” oppure “Saverio Tommasi zecca maledetta devi morire”. Soli, rimarrete, con le vostre bugie e le vostre campagne di diffamazione.”

    al di là che l’ultimo personaggio a sentirsi il SOLE..è stato Luigi IX qualche secolo fa e fatta salva la puerile “toppa peggio del buco” (cosa significherebbe “nel MOOD dell’articolo in bozze” ? forse che nel mood uno potrebbe confondere Berlino per il cognome della Merkel ?) credo che la mia teoria,cioè che questo errore è stato pienamente VOLUTO in maniera di attirare puttanescamente clcks e traffico web come da mio modesto intervento di due giorni fa…è comprovata dal fatto che nei 2-3 post a seguire di questo Tomasi,sono stati richiamati link per articoli,”video” e lo stesso suo canale You Tube che -probabilmente- senza il “gancio” del temibile dittatore Boko Haram ops… Pyongyang non avrebbe letto nessuno.

    comunque a mio avviso questo Tommasi è particolarmente apprezzabile come “esperimento sociale” per vedere in diretta la reazione ed i pensieri di una parte della nostra società che si riconosce tra i suoi fans ed i supporters, al grido degli ormai mitici slogan “ahhh il fascismo non è una opinione ma un reato ahhh”, “ahhh analfabeta funzionale ahhh” e quant’altro.

    del resto uno che definisce se stesso “attore teatrale” per postare delle boiate simili,riassume in pieno la decadenza prima morale poi culturale del nostro Paese:

    https://www.youtube.com/watch?v=KlGd5AaCjPY

  4. personaggi discutibile, piddino mascherato al servizio della propaganda, forse lui a scrivere le svastiche alla stazione di zambra?

Commenta