Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 19 nov – Siparietto al vetriolo tra Vittorio Sgarbi e Vladimir Luxuria in studio a Live non è la D’Urso. Dopo quello – non di certo rose e fiori – tra Vittorio Feltri e l’attivista Lgbt, il critico e la trans ex parlamentare si sono confrontati per poi finire a litigare furiosamente. 

La lite

Il dibattito è partito da una dichiarazione di Sgarbi che associava Luxuria alla prostituzione, cosa che Sgarbi ha ribadito in trasmissione sostenendo di averlo letto in un’intervista sul Corriere rilasciata dalla stessa Luxuria. “La prostituzione [di Luxuria] è dichiarata in una sua intervista ed è stata vista da me non negli anni ’90, ma negli anni ’80. E una sera esco e vedo lei nell’evidente posizione di chi batte”, ha incalzato Sgarbi dopo che l’attivista Lgbt aveva negato il fatto, raccontando invece un altro aneddoto riferito agli anni 90 e che vedeva la presenza di Elenoire Casalegno. All’ennesimo “no” dell’ex parlamentare, Sgarbi ha attaccato: “Non battevi? Non l’hai mai fatto?“. “Una persona come me deve avere il diritto di camminare per strada e non essere scambiata per una prostituta!” Sgarbi non arretra: “Non scambiata, tu eri una prostituta! L’hai dichiarato tu, non negare la realtà!”. iniziano a volare gli stracci: “Quale diritto hai di parlare della mia vita? Ma come ti permetti!“, urla Luxuria. “Ti vergogni del passato, di quello che sei stato? Non eri un uomo? Vabbè… Sei una donna, non hai il c***o e sei una santa. Dai, ho visto un’altra! Non eri tu, non ti conosco!”, urla Sgarbi fuori di sé. “Era l’89, eri travestita da donna essendo un uomo all’epoca…eri un uomo travestito da donna. Sei stata un uomo o no? Non mentire. Ce l’hai il cazzo o no? Ce l’hai o no? Io ho sempre avuto grande rispetto di te. Io amo i travestiti, li amo e non mi rompere il cazzo a me”. A quel punto interviene Barbara D’Urso e riesce a riportare la calma in studio.

Cristina Gauri

1 commento

Commenta