Il Primato Nazionale mensile in edicola

Stresa, 23 mag – Tragedia sulla funivia Stresa-Mottarone, sul lago Maggiore, nel Verbano (Piemonte): una cabina con a bordo 15 passeggeri è caduta nel vuoto da uno dei punti più alti della linea, schiantandosi al suolo tra gli alberi, tredici le vittime, gravi due bambini. L’incidente, secondo le primissime ricostruzioni, sarebbe stato causato dal cedimento di una fune nella parte più alta del tragitto.



Tragedia in funivia, due bambini in codice rosso trasportati all’ospedale di Torino

Tra i feriti, due bambini sono stati trasportati in gravi condizioni in ospedale a Torino con le eliambulanze, entrambi in codice rosso. L’incidente sulla linea che, partendo dal lago Maggiore, arriva fino a 1.491 metri d’altitudine in una corsa di 20 minuti. La funivia parte da Stresa, sulla sponda piemontese del lago Maggiore e raggiunge una montagna sovrastante, meta frequentatissima dai turisti sia in estate che in inverno, quando entrano in funzione alcune pista da sci. L’impianto era stato riaperto il 24 aprile, al termine del secondo lockdown ed era stato sottoposto a lavori di ristrutturazione nel 2016.

I lavori di ristrutturazione nel 2016

Nello specifico, era stata eseguita anche una magnetoscopia sulle funi, una sorta di esame ai raggi x per verificarne la tenuta. Le cabine erano state smontate, ricondizionate e rimontate con impianto acustico e videocamera di sorveglianza a bordo. I lavori di revisione tecnica dell’impianto sono costati 4 milioni e 400mila euro, finanziati dalla Regione Piemonte, dal Comune di Stresa, e dalla società di gestione.

Le difficili operazioni di soccorso

Le operazioni di soccorso e recupero sono rese più difficili dal fatto che la cabina è caduta in un bosco in una zona impervia. Un camion dei vigili fuoco si è ribaltato mentre saliva in vetta, ma non ci sono feriti. Tutte chiuse le strade che portano in vetta per permettere ai soccorsi di intervenire più velocemente. 

Il cordoglio del governo

“Ho appreso con profondo dolore la notizia del tragico incidente della funivia Stresa – Mottarone. Esprimo il cordoglio di tutto il governo alle famiglie delle vittime, con un pensiero particolare rivolto ai bimbi rimasti gravemente feriti e ai loro familiari”. Lo afferma il premier Mario Draghi che segue ogni aggiornamento in costante contatto con il ministro Enrico Giovannini, con la Protezione Civile e con le autorità locali.

Adolfo Spezzaferro

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta