Roma, 22 dic — Dalla Gran Bretagna una tragedia che vede coinvolta una coppia di giovanissimi fidanzati italiani, i cui corpi sono stati trovati senza vita all’interno di una casa a Thornaby-on-Tees, nella contea del Nord Yorkshire, nel Regno Unito.

Coppia di fidanzati italiani uccisi in Inghilterra

Secondo la polizia inglese si tratterebbe di Nino Calabrò, di Barcellona Pozzo di Gotto, e Francesca Di Dio, di Montagnareale, entrambi poco più che ventenni. I due erano fidanzati da tre anni e si trovavano all’estero perché il ragazzo aveva trovato un impiego nel settore della ristorazione, mentre lei era da lui per le vacanze di Natale. Nino, originario di Milazzo e residente a Barcellona Pozzo di Gotto, lavorava come croupier al Grosvenor G Casino di Stockton-on-Tees. Nel 2016 si era iscritto all’università a Messina.

La scoperta dei corpi

Sono stati gli amici dei due fidanzati, preoccupati perché la coppia non rispondeva alle telefonate da un paio di giorni, a trovare i loro corpi senza vita: la scoperta è avvenuta ieri verso le 14 (le 15 ora italiana). La Bbc riferisce che la polizia ha arrestato un 21enne sospettato del duplice omicidio e lancia un appello perché eventuali testimoni o persone informate si facciano avanti nella speranza di raccogliere elementi che aiutino a ricostruire il duplice omicidio, che sarebbe avvenuto tra le 10 e le 11 di mercoledì.

L’ispettore capo di polizia Peter Carr, sentito dai media britannici, ha infatti dichiarato: «Chiunque sia passato davanti agli appartamenti di Thornaby Road, precedentemente noto come The Royal George Pub, tra le 10 e le 11 di mercoledì 21 dicembre e ha visto qualcuno agire in modo sospetto o qualsiasi attività sospetta, per favore ci contatti».

Cristina Gauri

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta