Il Primato Nazionale mensile in edicola

Trento, 22 gen – Dodici sanitari ricevono per errore la soluzione fisiologica al posto del vaccino anti-Covid: accade a Trento, all’ospedale di Rovereto. Attualmente, però, non si sa chi dei medici e infermieri abbia ricevuto il vaccino e chi la fisiologica. Quindi l’azienda sanitaria ora sta effettuando un controllo sugli anticorpi con test sierologico sulle 47 persone coinvolte.



Trento, almeno 12 i sanitari senza vaccino Covid

Lo scambio di medicinali ha riguardato, secondo l’Adige, 12 sanitari che sono stati trattati in una unica seduta vaccinale eseguita su 47 persone. L’errore sarebbe avvenuto al momento della somministrazione. Di norma il vaccino viene diluito con la soluzione fisiologica, ma vi sarebbe stato uno scambio nei flaconi.

“Prontamente individuati”

Lo rende noto la stessa azienda sanitaria trentina che in una nota scrive: “Il caso è stato prontamente individuato grazie ai protocolli di controllo utilizzati dalle strutture sanitarie aziendali. Nello specifico le checklist prevedono tra l’altro, una comparazione tra dosi preparate e somministrate e flaconi residui ancora integri che hanno permesso di evidenziare una possibile mancata somministrazione”.

Coinvolte 47 persone

“Il caso riportato dai media riguarda un’unica seduta vaccinale, a fronte di oltre 12mila vaccinazioni fino ad ora somministrate, che ha coinvolto 47 operatori sanitari di cui presumibilmente 12 hanno ricevuto un’iniezione di soluzione fisiologica invece della dose di vaccino. Si è provveduto immediatamente a informare gli operatori interessati e a predisporre un controllo anticorpale in ventesima giornata prima della somministrazione della seconda dose. Si sottolinea che la somministrazione di soluzione fisiologica non comporta nessun rischio per la salute dei soggetti coinvolti“, dichiara ancora l’azienda sanitaria di Trento

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta