Roma, 16 ott – A Trieste non si arresta la protesta. Dopo più di 24 ore dall’inizio della contestazione, i portuali continuano il presidio del varco 4 dello scalo di Trieste. Con loro ci sono centinaia di cittadini. Molti di loro hanno dormito sul posto e non vogliono certo mollare adesso. Anche perché verosimilmente il numero dei manifestanti crescerà con il passare delle ore.



Trieste non molla: “Proseguiamo la protesta”

“Essendo iniziato il fine settimana è probabile che molte persone verranno a darci la loro solidarietà”, affermano gli organizzatori del presidio. Un flusso continuo di persone che si dirigerà anche oggi al porto. Al momento più di mille persone stanno manifestando e cresce pure la solidarietà dei cittadini nei confronti dei portuali. In tanti portano viveri e bevande. “Stiamo lavorando ad un coordinamento nazionale“, ha dichiarato Stefano Puzzer, uno dei portuali protagonisti della protesta.

La Maeko Tessuti chiude e paga i collaboratori di tasca propria

Nella giornata di oggi sono attese nuove manifestazioni contro il green pass un po’ in tutta Italia. Difficile al momento parlare di numeri previsti, di sicuro però polemiche e opposizioni al lasciapassare proseguiranno anche nei prossimi giorni. E c’è pure chi ha deciso di chiudere la propria azienda anziché controllare il lasciapassare. E’ il caso ad esempio della Maeko Tessuti & Filati Naturali di Milano, che opta per lasciare a casa temporaneamente i propri dipendenti, pagandoli comunque di tasca propria.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

6 Commenti

  1. Bisogna protestare nel modo giusto, in silenzio e senza uscire di casa
    http://massimosconvolto.wordpress.com/2021/10/14/riscatto/

    Si fa molto più rumore 😀
    https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2021/10/15/green-pass-certificati-malattia-23-su-venerdi-scorso_38092970-7905-4515-9f55-9166eec0685d.html

    Mettete in moto il cervello, non gambe e braccia.
    Si paralizza tutto lo stesso e ancor meglio non si resta senza stipendio.

Commenta