Roma, 26 dic – Il direttore dell’FBI, Christopher Wray, ha dichiarato al Congresso degli Stati Uniti d’America la sua estrema preoccupazione per le operazioni del social network TikTok, il quale, secondo il New York Times Magazine, ha registrato più visite al sito Google e più minuti di visualizzazione nel paese a stelle e strisce rispetto a YouTube; inoltre è riuscito a raggiungere un miliardo di utenti in solamente cinque anni, mentre Facebook, ad esempio, ne ha impiegati nove. Il punto focale della dichiarazione indica l’emergenza nella provenienza del prodotto, realizzato dalla Cina, uno dei maggiori rivali geopolitici di Washington.

TikTok vietato sui dispositivi statali

La stessa Casa Bianca ha vietato al proprio staff di scaricare l’app sui telefoni di lavoro per timore che possa essere un potenziale strumento d’influenza cinese sugli Usa. TikTok è ormai diventato popolarissimo negli Usa, prima della scalata del social nessuna azienda collegata ad un diretto rivale geopolitico degli Stati Uniti, come Russia, Iran o la stessa Cina, era mai riuscita a conquistare il mercato americano e permeare così in profondità la società. Maryland, South Dakota, South Carolina, Nebraska, Texas, Alabama e Utah hanno già vietato l’uso dell’app sui dispositivi statali mentre un disegno di legge approvato dal Senato degli Stati Uniti la scorsa settimana farebbe lo stesso a livello federale. Intanto i militari hanno escluso l’app dai dispositivi governativi.

Rapporti Usa e Cina a rischio

Il tempo dell’app potrebbe essere arrivato al capolinea nel mercato Usa, all’inizio di dicembre il senatore Marco Rubio ha introdotto un comma che impedirebbe a TikTok di operare negli Stati Uniti, vietando tutte le app soggette a un’influenza sostanziale di Cina, Russia e altre potenze avversarie. A questo punto i rapporti diplomatici tra le due potenze appaiono abbastanza tesi.

Andrea Grieco

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta