Roma, 1 dic – “Mica siamo pecore. Aspettiamo i dati sul milione di vaccinati americani e bonanotte. Ve pare una posizione no vax?”. Così Andrea Crisanti sbotta a L’Aria che tira, su La7, dopo gli assurdi attacchi ricevuti per aver espresso i propri dubbi sui vaccini per i bambini della fascia 5-11 anni.
“Ho solo detto che non c’è fretta per il vaccino dei bambini. E’ una posizione da no vax? Ma scherziamo?”, tuona il direttore del laboratorio di microbiologia dell’università di Padova.

Vaccini ai bambini, Crisanti sbotta: “Non c’è fretta”

Crisanti prova anche a precisare: “Sono favorevole al vaccino dei bambini. Ho solo detto che al momento non ci sono ancora le dosi pediatriche, bisognerebbe aspettare comunque 15 giorni. Ho semplicemente detto che non c’è fretta, si possono aspettare 2 settimane per vedere quali dati arrivano dagli Stati Uniti, con un altro milione di bambini vaccinati e non con soli 2000 bambini inseriti nello studio”.

Una cautela tanto sensata quanto insopportabile per gli allarmisti più allarmisti del re degli allarmisti. “Sapete quanti bambini hanno testato per il vaccino polio prima di approvarlo? Un milione e mezzo. Il vaccino Covid è stato approvato in maniera precauzionale sulla base dei dati su 30.000 adulti. E sui bambini dobbiamo approvarlo dopo 2.000 casi?“, incalza Crisanti.

“Ma come, non posso esprimere un’opinione su questo tema?”

E ancora: “Sono convinto che i bambini debbano essere vaccinati, alcuni stati hanno deciso di procedere sulla base di un numero limitato di casi. E’ una posizione no vax questa? Ma di che parliamo? Si critica la religione, si critica lo stato e non si possono esprimere valutazioni su questo tema?“, si chiede il professore. Evidentemente no, sul tema in questione domina una sorta di bavaglio mai visto prima. Come se farsi semplici domande, senza per questo apparire come pazzi pericolosi, fosse diventato un crimine. Adesso, curioso scherzo del destino, se ne sta accorgendo pure il re degli allarmisti.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Crisanti ha preso a recitare la parte di colui che dà la carota…
    Piuttosto, ma a quella maleducata che in TV, davanti a tutti, punta sempre (!) aggressivamente il dito, nessuno le ha mai detto di metterselo in quel posto? Già è una schizzata e c’è da chiedersi il perché…

Commenta