Il Primato Nazionale mensile in edicola

Torino, 19 lug – Tensione in val di Susa dove un camionista, frustrato per non poter lavorare, ha avuto da ridire con i No Tav che avevano allestito un blocco proprio dove doveva passare lui: “So chi siete voi, siete delle merde”.



No Tav, lo sfogo del camionista

Nel video, pubblicato proprio dai No Tav sull pagina Facebook, si vede il camionista evidentemente esaurito dalla situazione scendere dal tir e prendere a male paroe i presenti. Secondo i No Tav, l’uomo avrebbe cercato di investirli, cosa che dal video non è riscontrabile al momento. “Siete voi il problema” si sente dire il camionista nel video “vi mettete in mezzo alla strada mentre io devo entrare. So già chi siete voi: siete delle merde. Sono in piedi dalle quattro e mezzo”, protesta ancora l’uomo. Che si fa spazio tra la folla per andare comunque ad aprire un cancello che gli permetterà di passare.

“E’ affezionato alla Tav…”

Per i No Tav il fatto che il camionista voglia lavorare e addirittura lavori con due società coinvolte nella costruzione della Tav è quasi da fucilare sulla piazza come nemico del popolo “Il camionista in questione” scrivono in un comunicato “pare essere un affezionato del Tav, lavora per una ditta che oltre a lavorare a San Didero lavora anche al cantiere di Chiomonte dove sposta materiali”. Bisognerebbe ricordargli che l’uomo non è “affezionato” alla Tav per partigianeria politica ma perché porta a casa uno stipendio a fine mese. E che forse i lavoratori non andrebbero guardati così tanto dall’alto in basso.

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. solita storia….
    rompono le scatole a chi non c’entra perchè NON hanno le palle di andare a rompere i corni a chi c’entra davvero,
    e nemmeno le palle di piegar la schiena e lavorare di loro per portare avanti la tutela di cio che vogliono salvare…
    COMPRANDOSELA,per esempio:

    mesi fa ho letto di un commerciante del nord italia,che ha il pallino di acquistare pezzi di terra
    poco appetibili per dimensioni,posizionamento,destinazione d’uso,pendenze e simili….
    e piantumarli tipo bosco,con varie essenze da legna e da frutta,lasciandole poi alla natura.
    sembra niente,vero?

    eppure da quello che so ne ha prodotto nel corso degli anni,quasi quarantamila metri di boschi,spendendo di tasca sua e piantando con le sue mani migliaia di alberi.

    CHI,DI QUESTI NO TAV COL SEDERE ALTRUI….
    può vantare altrettanto?

Commenta