Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 25 apr – Nuova ordinanza firmata dal ministro Roberto Speranza: vietato l’ingresso in Italia a chi è stato in India negli ultimi 14 giorni. “Ho firmato una nuova ordinanza che vieta l’ingresso in Italia a chi negli ultimi 14 giorni è stato in India. I residenti in Italia potranno rientrare con tampone in partenza e all’arrivo e con obbligo di quarantena”, annuncia il ministro della Salute con un post su Facebook.

“Chiunque sia stato in India negli ultimi 14 giorni e si trovi già nel nostro Paese è tenuto a sottoporsi a tampone contattando i dipartimenti di prevenzione”, scrive Speranza. La decisione è stata presa a causa della variante indiana del Covid che si sta diffondendo rapidamente in India e che sta allarmando anche i Paesi europei. “I nostri scienziati – scrive ancora il ministro della Salute – sono al lavoro per studiare nuova variante indiana. Non possiamo abbassare la guardia. Venerdì è stato il giorno record per casi a livello mondiale con 893.000 positivi di cui 346.000 proprio in India”.

Stop agli arrivi dall’India anche in Germania e Gran Bretagna 

Analoga decisione presa ieri dalla Germania che ha vietato l’ingresso di tutti i viaggiatori in arrivo dall’India ad eccezione però dei cittadini tedeschi, sempre per via della recrudescenza della pandemia nel subcontinente asiatico. Lo ha annunciato il ministro della Salute Jens Spahn.

“Siamo molto preoccupati per la nuova mutazione del virus scoperta in India. Per non mettere in pericolo il nostro programma di vaccinazione, i viaggi in India devono essere significativamente limitati“, dice il ministro della Salute tedesco Jens Spahn al quotidiano Funke. Nei giorni scorsi il governo di Berlino aveva incluso l’India tra le nazioni considerate “zone a rischio di contagio particolarmente elevato”. Anche Canada e Gran Bretagna hanno imposto limitazioni ai viaggiatori provenienti da questa nazione asiatica.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta