Roma, 25 gen — L’esclusione dei non vaccinati dalla vita sociale e dai più elementari servizi a mezzo green pass nelle sue varie forme sta esasperando più di una persona: lo testimonia  quanto accaduto a Casoria, provincia di Napoli, dove un uomo di 88 anni, vistosi negare l’ingresso al MacDonald per acquistare un gelato in quanto sprovvisto del ceriticato verde, ha estratto una pistola e l’ha puntata contro la guardia giurata. A quel punto sono intervenute le forze dell’ordine che lo hanno raggiunto a casa e lo hanno denunciato, provvedendo poi a sequestrargli la pistola. Lo riporta Ansa.

Non gli fanno mangiare il gelato perché senza green pass, lui estrae la pistola 

L’arzillo pensionato si era recato al MacDonald locale perché desideroso di consumare un gelato, ma risultava ahimè sprovvisto di green pass, ora obbligatorio per entrare nei ristoranti. Alla richiesta del vigilante di esibire il pass vaccinale, l’uomo ha semplicemente risposto di non averlo ma di essere intenzionato lo stesso a voler acquistare un gelato. A quel punto, quando la guardia giurata gli ha intimato di andarsene, all’uomo è saltata la proverbiale mosca al naso. Ha così estratto dalla giacca una pistola e ha minacciato di voler entrare lo stesso, con le buone o con le cattive.

La fuga e l’arresto

Il vigilante non si è tuttavia lasciato intimidire. Dopo alcuni minuti di confronto decisamente tesi, l’88enne ha quindi riposto l’arma e si è allontanato verso casa. A quel punto, alla guardia giurata non è rimasto altro da fare che allertare i militari dell’Arma di Casavatore e Casoria, ai quali ha fornito la descrizione dell’uomo. I carabinieri si sono quindi messi sulle tracce dell’anziano e lo hanno trovato barricato nel suo appartamento. E siccome il vecchietto non ne voleva sapere di aprire la porta alle forze dell’ordine, si è reso necessario chiamare i vigili del fuoco, che hanno sfondato la porta permettendo ai militari di irrompere. Nell’abitazione i carabinieri hanno ritrovato la pistola, una semplice scacciacani di etallo priva del tappino rosso caricata con undici colpi. L’88enne è stato denunciato per minaccia aggravata e resistenza a pubblico ufficiale.

Cristina Gauri

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta